Come tutelarsi nell’acquisto di un iPhone usato

Hai deciso di acquistare un iPhone usato? Allora devi fare prima alcune considerazioni: sicuramente questo acquisto ti farà risparmiare un bel po’ di soldi, ma devi avere alcune accortezze.

Se infatti il tuo iPhone dovesse risultare rubato, potresti incorrere nei reati di incauto acquisto e ricettazione, quest’ultimo consiste proprio nell’acquisto di beni illecitamente sottratti a qualcuno.

LTE iPhone

Non credere che sia roba da così poco: per il reato di ricettazione, il codice penale prevede una multa che va da un minimo di 516 euro fino ad un massimo di 10.329 euro. Inoltre, è prevista la reclusione da 2 a 8 anni.

Purtroppo sono capitati casi di persone che, in buona fede, hanno comprato iPhone, iPad o altri dispositivi usati. Purtroppo però, a un certo punto si sono ritrovati con la polizia che suonava al citofono per chiedere spiegazioni e sequestrare l’oggetto.

La prima cosa che ti consiglio di fare, è di farti rilasciare una fattura o comunque uno scontrino fiscale. Se il venditore è onesto, non ti negherà certo questa richiesta. Digli che ti serve per scaricare l’IVA. Se invece non hai partita IVA, digli di che ti serve comunque per farti rimborsare il costo dell’iPhone dal titolare della ditta per cui lavori.

Fatti anche rilasciare un documento in cui il venditore ti dichiara che l’oggetto non deriva da illeciti. Il documento ovviamente deve avere anche data, luogo e firma del venditore.

Infine, ti consiglio di leggere questo post Come scoprire se un iPhone è rubato.

Migliori offerte Adsl del momento