Disdetta Infostrada e passaggio a Telecom quanto costa

Abbiamo deciso di chiedere il rientro in Telecom? Oppure é la prima volta che cambiamo gestore? Qualunque sia il motivo che ci spinge a cambiare operatore, non dovremo fare nulla, se non sottoscrivere il nuovo contratto con Telecom Italia. Sarà infatti quest’ultima a occuparsi di tutte le procedure burocratiche di disdetta Infostrada.

Non dobbiamo quindi far altro che contattare Telecom Italia (al numero di telefono 187, oppure direttamente on line), fornire i nostri dati, il consenso alla sottoscrizione del nuovo abbonamento, gli estremi di un documento di identità, del codice fiscale e il codice di migrazione, che é un numero presente in tutte le bollette Infostrada. A quel punto sarà Telecom a occuparsi di tutto e a fare direttamente disdetta e contestuale portabilità della nostra linea telefonica e/ADSL.

Disdetta Infostrada e passaggio a Telecom quanto costa

Quanto costa fare il passaggio? Infostrada ci richiederà delle penali? Il decreto legge Bersani ha stabilito che in caso di recesso non sono dovute penali. Tuttavia, il vecchio gestore potrebbe chiedere di pagare i “costi dell’operatore”, oppure di restituire gli sconti che ci sono stati applicati (per esempio il costo di attivazione, che on line é gratis), soprattutto se abbiamo deciso di passare ad altro gestore prima di due anni dalla sottoscrizione di Infostrada.

Per avere un dettaglio preciso dei costi quindi, é bene controllare il nostro contratto Infostrada, verificare se sussistono dei costi da pagare in caso di disdetta e se dobbiamo restituire eventuali apparati (telefonici o modem). Per il resto, ovvero della disdetta e del contestuale passaggio, se ne occuperà direttamente Telecom.

A questo link ecco il modulo per la restituzione del modem Infostrada.

Migliori offerte Adsl del momento