Come rintracciare un cellulare perso

Siamo appena tornati dal bar con la nostra allegra comitiva, oppure da una cena romantica con la nostra dolce metà, o ancora dopo una partita a calcio, pallavolo, ecc, ecc… Cosa hanno in comune tutte queste situazioni? Lo sgomento… eh si, lo sgomento che ci prende non appena infiliamo le mani in tasca oppure nella borsetta e ci accorgiamo che… abbiamo perduto il nostro telefono.

Come rintracciare un cellulare perso? Localizzare un telefono rubato o smarrito non é un impresa facile. Ma non é detta l’ultima parola. Con un pizzico di fortuna e qualche accorgimento potremo tornare in possesso del nostro adorato device.

Se siamo stati astuti e abbiamo installato sul nostro telefono uno dei software che ci permettono di localizzare un cellulare Android, Symbian, Windows Phone o iOS per iPhone (alcuni di questi software sono anche gratis), questo é il momento giusto per avvalersene. Questi software antifurto permettono di rintracciare geograficamente lo smartphone e, tramite internet (anche dal pc di casa) dargli dei comandi da remoto tramite Internet.

Ma se siamo giunti a questo post é più probabile che la via da percorrere sia ancora più costellata di ostacoli: il telefono l’abbiamo perso e molto probabilmente c’era anche la oostra sim. Forse abbiamo già provato a chiamare il nostro numero, ma purtroppo é risultato spento. In questo caso non c’è molto da fare: dobbiamo chiamare il nostro gestore e farci bloccare la sim (leggi qui come bloccare sim Vodafone, Tim, Wind e Tre), a meno che non ne vogliamo un clone, ma dobbiamo tenere in conto che ormai il nostro numero é finito in mano di chissà chi. Potrebbe essere che il ladro si sia semplicemente impossessato del telefono e abbia gettato la sim oppure che inizi ad usarla a suo piacimento, per cui dobbiamo prendere seriamente in considerazione l’idea di bloccare la sim e farci un nuovo numero. In questo modo il ladro non potrà utilizzare la nostra scheda.

Per impedire che il ladro utilizzi anche il telefono dobbiamo richiedere il blocco del codice IMEI in modo da renderlo inutilizzabile. Per far questo dobbiamo chiamare il nostro gestore telefonico. Informiamoci se, nel caso in cui ritrovassimo il telefono, questa procedura é sbloccabile o se é irreversibile e decidiamo sul da farsi. Una volta bloccato il telefono e/o la sim dobbiamo recarci dai carabinieri e fare la denuncia di furto o smarrimento. La denuncia é l’unico modo per tentare di ritrovare il cellulare, purtroppo però come già detto prima, tornare in possesso del proprio telefono é più probabile se abbiamo installato un software antifurto.

Migliori offerte Adsl del momento