Come recedere da un contratto Wind Infostrada

Abbiamo deciso di recedere da Wind Infostrada? Se stiamo passando a un altro operatore, quest’ultimo si occuperà di tutto, per cui non dovremo fare nulla se non fornire il nostro codice di migrazione al nuovo gestore, che si occuperà della pratica. Il codice di migrazione é sempre riportato su ogni fattura alla sigla C.M. appunto Codice Migrazione.

Se invece non abbiamo intenzione di passare ad altro operatore dobbiamo semplicemente inviare una lettera di disdetta. Solitamente il contratto Wind Infostrada non ha vincoli temporali di durata, per cui la disdetta può essere fatta in qualsiasi momento, con una richiesta da inviare con lettera raccomandata A/R da inviare a Infostrada. Di seguito il modulo pdf da inviare e l’indirizzo a cui spedirlo.

Ecco il modulo di disdetta da compilare, alleghiamo anche una fotocopia del documento di identità e del codice fiscale. Spediamolo, con preavviso di almeno 30 giorni a:

In base alle condizioni del nostro contratto potrebbe essere richiesto un contributo di disattivazione pari a massimo 65 euro. Se abbiamo degli apparati (modem, telefono) in locazione o comodato d’uso, non dovranno essere restituiti ma é previsto l’acquisto, che ci sarà addebitato nell’ultima fattura: in caso di modem, router, cordless, modem Voce Wi-fi costo pari a 40 euro per disattivazione entro i primi 24 mesi; in caso di chiavetta internet importo pari a 60 euro sempre se la disattivazione avviene entro i primi 24 mesi.

Migliori offerte Adsl del momento