Cos’è un host in informatica

Ogni giorno siamo a contatto con internet, tramite computer, tramite smartphone o tablet, ma non tutti conosciamo i termini precisi di ogni meccanismo che si cela dietro la rete. Per esempio cos’è un host in informatica, cosa significa e cosa rappresenta per chi lavora nell’era di internet?

Il termine “host”, denominato anche “end system” in italiano viene tradotto come “nodo ospite” e rappresenta un terminale (un computer per capirci meglio) su cui viene “collocato” un sito web, in modo che questo sito sia accessibile alla rete internet.

Internet tramite cellulare

Detto in parole molto povere, un host quindi é un computer fisso, un terminale, su cui “poggiano” i siti internet. Un sito infatti, perchè sia visibile sul web, deve avere una “casa”, un luogo fisico in cui risiedere. Questo luogo fisico é appunto l’host: un computer (solitamente di grandi capacità) che ah la funzione di dimora del sito.

Ci sono infatti delle vere e proprie aziende che offrono servizio di hosting: hanno quindi una serie di computer di importanti capacità su cui risiedono i siti web. La differenza tra host e hosting é proprio questa: il primo é il terminale fisico, mentre la parola hosting si riferisce propriamente al servizio offerto.

Solitamente questo servizio di hosting é a pagamento. Non di rado comunque, queste imprese offrono anche un servizio di hosting gratuito, seppure limitato alla gestione di pochi servizi.

Inoltre il servizio di assistenza è più rispondente quando si stipula un abbonamento contrattuale (pensiamo ad esempio a un sito che va “down” a causa di problemi sull’hosting). Per il pacchetto completo invece, si deve sottoscrivere di solito un abbonamento,

Negli esempi suddetti abbiamo parlato di host come un terminale di importanti capacità. Tuttavia qualsiasi dispositivo può essere un hosting, quindi anche uno smartphone o un tablet.