Cosa serve per avere l’adsl

Hai deciso di attivare una linea ADSL, ma é la prima volta che attivi questo tipo di servizio, quindi non sai bene cosa serva. Ci sono molte cose da sapere prima di attivare il servizio: alcune sono dette in maniera molto diretta da tutti gli operatori, altre invece… te le faremo scoprire noi!

Allora prenditi qualche minuto di tempo e leggi qualche consiglio e dritta per sapere cosa serve per installare l’ADSL, le cose importanti che devi sapere, quali apparecchiature servono, i costi previsti per i vari gestori e cosa fare invece in caso di disdetta del servizio, se per esempio vuoi disattivarlo oppure passare a un altro operatore.

ADSL

1. L’attivazione. Attivare un’offerta ADSL é facilissimo. Puoi farlo direttamente online oppure per telefono. Ecco i numeri dei maggiori gestori ADSL, da chiamare per attivare un contratto:

  • Tim 187;
  • Infostrada 155;
  • Fastweb 192 193;
  • Vodafone 190;
  • Tiscali 130.

2. Cosa serve. Per attivare una linea ADSL serve solo un modem/router. Questo modem ha due uscite: una va collegata alla corrente e l’altra va collegata al computer. Se il modem é wifi (e lo sono la maggior parte, comunque chiedi all’operatore in fase di attivazione) allora puoi anche evitare di collegare il modem al computer, perché si collega senza fili, tramite wireless.

Il modem é incluso nel costo mensile dell’offerta, oppure viene dato in comodato d’uso a circa 2/3 euro al mese, da aggiungere al canone dell’offerta.

3. Velocità adsl. Questo é un altro punto a cui devi stare attento. Quando attivi un’offerta ti viene detto che la velocità é “fino a 7 mega”, “fino a 10 mega”, “fino a 20 Mega”. Quella é solo la velocità massima raggiungibile nella tua zona. Altra cosa é la velocità minima garantita (BMG), che ha valori inferiori. In fase di attivazione quindi, chiedi al gestore quali sono i valori di velocità minimi garantiti.

4. Costi di attivazione. Quanto costa attivare una linea ADSL? Di solito il costo di attivazione é offerto gratuitamente, purché tu rimanga con quel gestore per 24/30 mesi.

5. Disdetta. Quando attivi un abbonamento, il contratto prevede un vincolo di 24/30 mesi. Se quindi disdici l’abbonamento prima della naturale scadenza, potrebbe esserti addebitato il costo di attivazione (che ti era stato offerto gratuitamente) e altri eventuali costi di disattivazione. Prima di sottoscrivere un’offerta quindi, ti consigliamo di verificare gli eventuali costi di disdetta.