Google Traffico in tempo reale come funziona

Proprio l’altro giorno stato guidando da Torino verso Milano e prontamente Google Maps mi ha avvisato di un intenso traffico sull’autostrada, proponendomi un percorso alternativo. Con la sua vocina, Google Maps mi ha consigliato un metodo per prevenire questo traffico, una strada a cui non avrei mai pensato, avrei sicuramente preferito un’autostrada, ma in quel caso la scelta sarebbe stata alquanto azzardata.

Come fa Google a sapere tutto? Google in qualche modo sapeva che c’era una sorta di ingorgo su quella strada e quindi il navigatore mi ha fatto scegliere una via alternativa. Mentre guidavo sulla strada complanare, potevo vedere le auto ferme nell’ingorgo e i guidatori frustrati nell’attesa che suonavano il clacson a più non posso. Io sarei potuto essere uno di loro. Google Maps e il suo navigatore mi avevano salvato.

Con una certa soddisfazione ho proseguito il mio viaggio. A chi devo ringraziare?

Ogni giorno migliaia di utenti forniscono a Google tutta una serie di informazioni, in maniera automatica. In pratica, in quel momento tutti i telefoni Android e gli iPhone che sono collegati a Google Maps forniscono a Google i dati in tempo reale della situazione su strada. In pratica Google si rende conto che in quel tratto di strada stanno tutti guidando alla velocità di una lumaca e quindi scatta l'”allarme”. Il prossimo che si collega a Google Maps vedrà l’avviso che dice che quella strada è molto trafficata.

Quindi Google non è che sa che c’è un incidente o chissà cosa altro. No, vede che tutti gli utenti che in quel momento sono su quella strada stanno viaggiando in stile tartaruga e quindi avvisa tutti gli altri. Anche tu, quando usi Google Maps, fornisci a Google la tua velocità di guida, che sarà utile anche per gli altri.

Tieni presente che Google, al contrario delle mappe Here di Nokia e Mapquest, è usato da tantissime persone, ecco perché è in grado di fornire dati in tempo reale, praticamente subito.

Nel corso degli anni inoltre, Google ha conservato tutte le informazioni sul traffico delle strade e quindi sa persino gli orari in cui una strada è molto trafficata e quando invece l’andamento è più spedito.

Per esempio, sa che la domenica mattina puoi girare a Milano ed arrivare in centro in mezzora, rispetto al lunedi in cui ci vogliono ore.