Come fa Shazam a riconoscere le canzoni

Come fa Shazam a riconoscere le canzoni? Come funziona l’algoritmo della celebre applicazione, quale magia si nasconde dietro quest’interfaccia così semplice e utile ai più smemorati? Per capire come funziona l’algoritmo bisogna partire dalle basi: un suono è una vibrazione che si propaga attraverso l’aria e che viene decifrato dalle orecchie.

Il suono può essere rappresentato da un’onda sinusoidale. L’onda sinusoidale a sua volta é caratterizzata da:

  • La sua frequenza: ossia il numero di cicli al secondo. L’unità di misura sono gli Hertz (Hz), ad esempio 100Hz = 100 cicli al secondo.
  • La sua ampiezza: ossia la dimensione di ogni ciclo.

Musica al cellulare

Il nostro orecchio usa proprio queste caratteristiche (frequenza e ampiezza) per recepire un suono.

Per recepire un suono, Shazam usa uno spettrogramma, ossia un grafico dove sono rappresentate sia le ibntensità che le frequenze, un grafico di questo tipo:

1
In pratica ad ogni specifico istante del tempo, Shazam assegna una intensit° e ujna frequenza. In questo modo riconosce i suoni e poi va a cercare la corrispondenza nel suo grandissimo database di canzoni.

E ora che hai capito almeno a grandi linee come funziona Shazam, ti lascio spiegandoti un paio di funzionalità che ti torneranno utili:

  • Se vai nella sezione Polso, puoi scoprire le canzoni più ricercate su Shazam in Italia, in tutto il pianeta o in specifiche zone. Puoi anche sapere le novità più interessanti dell’ultimo periodo.
  • Se il collega al tuo fianco sta ascoltando una canzone e vorresti sapere di che si tratta senza disturbarlo, puoi scaricare Shazam anche su Windows 8 o su Mac. Sul pc della Apple, il programma riconosce automaticamente tutti i brani che stanno ascoltando vicino a te, su Windows invece devi far partire l’identificazione delle canzoni pigiando sull’apposito tasto.