Come bypassare il PIN della sim

Hai trovato una scheda sim che non usavi da tempo. Provi a inserirla in un cellulare e noti che c’è il codice PIN. A questo punto si va per tentativi: la tua data di nascita? Niente. Il classico 0000? Anche questo niente. Ti rimane un solo tentativo: il PIN infatti puoi inserirlo solo tre volte, dopodiché la sim viene bloccata e per sbloccarla devi inserire il codice PUK. E se non ricordavi il PIN, figuriamoci il PUK.

E’ possibile bypassare il PIN della sim? Sì, ci sono alcuni metodi. Attenzione però: usali solo se si tratta della tua sim e di cui hai dimenticato il codice, ti ricordo infatti tentare di “hackerare” la sim altrui é una violazione della privacy e quindi perseguibile legalmente. Usa il procedimento solo per scopi non contrari alla legge.

Sim

PIN dimenticato: sblocco

Hai varie possibilità:

  1. Contattare il tuo gestore;
  2. Andare sul sito internet del tuo gestore;
  3. Procedere con la sostituzione della sim.

1. Contattare il gestore. Devi telefonare il servizio clienti della compagnia telefonica della sim, che é:

  • 119 se la sim é Tim;
  • 155 se la sim é Wind;
  • 133 se la sim é Tre;
  • 190 se la sim é Vodafone.

Parla quindi con un operatore telefonico. Spiegagli la situazione. A quel punto l’operatore ti chiederà vita, morte e miracoli sulla sim, per verificare che sia realmente tu l’intestatario. Potrebbe quindi chiederti che offerte ci sono attive, quale numero chiamavi più spesso. A quel punto l’operatore ti aiuterà nello sblocco. E’ chiaro che questa procedura ti può aiutare solo se la scheda non la usi da poco e ricordi chi chiamavi più spesso, le promo attive, ecc. Se si tratta di una sim di cui avevi quasi dimenticato l’esistenza, é difficile che ricorderai vari dati.

2. Vai sul sito internet della compagnia. Se non ti va di parlare con l’operatore telefonico, vai sul sito del gestore, quindi su:

  • www.tim.it se il gestore é Tim;
  • www.wind.it se il gestore é Wind;
  • www.vodafone.it se il gestore é Vodafone;
  • www.tre.it se il gestore é 3.

Alcune compagnie infatti permettono di recuperare il PIN direttamente dall’area clienti del sito.

3. Chiedi la sostituzione della sim. Se non sei riuscito in alcun modo a ottenere lo sblocco della sim, a questo punto non ti rimane che recarti in un centro del tuo gestore (Tim, Wind, H3G, Vodafone, Poste mobile…) e chiedere la sostituzione della sim. Per evitare domande indiscrete, graffia la sim e rendila inutilizzabile, così potrai dire che la sim é rotta e devi sostituirla. Chiaramente devi essere tu l’intestatario della scheda. Il costo della sostituzione sim é pari a 10 euro. Avrai una sim con lo stesso numero di quella “rotta”.