Portabilità non si perde il credito Tim Vodafone Wind Tre

Se cambi operatore, poi perdi il credito residuo presente nella sim? Questa è la prima domanda che si pone chi ha un gruzzoletto, grande o piccolo, sulla propria scheda sim. Le offerte con portabilità poi, arrivano a volte all’improvviso e quindi tutto questo tempo per consumare il credito residuo non si ha.

Ma questo non è un problema: non perderai il tuo credito residuo se cambi operatore. E’ però importante che, al momento della richiesta di MNP (portabilità), tu chieda espressamente alla persona che sta gestendo la tua pratica, di inserire anche il trasferimento del credito residuo che hai sulla tua sim Tim, Vodafone, Tre, Wind, Postemobile…

Sim

Cambio gestore

Se quindi sei in un negozio Wind e stai passando da Vodafone a Wind, chiedi al negoziante di inserire la richiesta di trasferimento del credito residuo. Altrimenti lo perderai! Non devi fare null’altro. Quando la portabilità andrà a buon fine, entro al massimo una settimana, riceverai un messaggio sms, che ti avvisa che ti sono stati accreditati dei soldi, proprio in qualità di credito residuo che avevi sulla sim del vecchio operatore.

Attenzione: sulla nuova scheda vengono accreditati solo i soldi “reali” ossia quelli che avevi in virtù di una ricarica. Per farmi capire meglio ti faccio un esempio. Supponiamo che sulla tua vecchia sim tu avessi 20 euro, di cui 15 euro di normale ricarica e 5 euro di bonus autoricarica. Sulla nuova sim avrai solo 15 euro di traffico. Questo perchè i bonus non vengono quasi mai conteggiati.

Se quindi hai un bel traffico bonus sulla tua sim ti conviene prima consumarlo, perchè potresti perderlo.

Per fare la portabilità, ricorda di portare in negozio:

  1. Un tuo documento di identità, in qualità di intestatario della sim;
  2. Il tuo codice fiscale;
  3. La scheda sim che intendi passare al nuovo gestore.

I tempi della portabilità ormai, sono molto ridotti: nel giro di una settimana al massimo, il tuo numero passerà alla nuova compagnia.