Sim intestata a persona deceduta, modulo disdetta

Se l’intestatario di una scheda sim é deceduto, ci sono due possibilità per gli eredi: fare una richiesta di subentro e quindi uno degli eredi diventa il nuovo intestatario, oppure chiedere la disattivazione definitiva della sim. Per quanto riguarda la richiesta di subentro, occorre recarsi presso il centro autorizzato del gestore (Wind, Vodafone, Tim, 3) e chiedere appunto il passaggio da un titolare a un altro, portando con sè un documento di identità e il codice fiscale.

Se invece nessuno degli eredi é interessato a mantenere la sim attiva, si può attendere la naturale disattivazione oppure chiedere la disdetta del contratto e quindi la disabilitazione della linea telefonica. Vediamo insieme cosa fare.

Sim

Se una scheda sim non viene ricaricata per oltre 12 mesi, viene disattivata automaticamente. Quindi puoi scegliere questa modalità. Ma attenzione: non tutti i gestori usano disdire in automatico la sim in questo modo. perciò ti consiglio di telefonare il gestore e chiedere conferma.

In alternativa, puoi chiedere la disdetta della sim per iscritto, inviando il seguente modulo, a cui allegare:

  • Il certificato di morte;
  • Un’autocertificazione in cui dichiari di essere l’unico erede oppure, se siete più eredi, un’autocertificazione con la firma di tutti gli altri eredi ove dichiarano di rinunciare ai diritti sulla sim.

RICHIESTA DISATTIVAZIONE SIM PER DECESSO INTESTATARIO

Il/la sottoscritto/a _________________ residente a _______________ Prov. _____

via _______________________ n. ____________

Email ___________________________

N. di telefono ______________________

in qualità di erede di ___________________________

intestatario della sim ___________________ ICCID____________________

richiede la disattivazione della suddetta sim.

Data e firma ____________________________

Si allegano:

– Certificato di morte;
– Documento di identità e codice fiscale del sottoscritto;
– Autocertificazione.