Portabilità con intestatario diverso

Possiedi una sim e vorresti fare richiesta di portabilità. Purtroppo però la scheda sim é intestata a un altra persona. Tu sei il reale utilizzatore. Cosa fare quindi? Si può fare e ottenere il cambio gestore anche se ci sono due intestatari diversi? Si tratta di un caso più frequente di quanto si possa pensare.

Tipico esempio é quello del figlio, la cui sim é intestata al genitore. Il figlio poi diventa maggiorenne e, chiaramente, vuole gestire la sim di cui é reale utilizzatore come meglio crede. Poi c’è un caso più “complesso”: si pensi ad esempio a chi ha la sim intestata al proprio fidanzato o fidanzata e costoro diventano ex. Cosa si può fare?

Sim

La cosa migliore da fare è questa: contattare la compagnia telefonica della sim e comunicare che sei tu il reale utilizzatore della scheda e non quella persona. La procedura é molto semplice: non devi far altro che telefonare il call center della compagnia (190 se sei Vodafone, 119 se Tim, 155 se Wind, 133 se H3G, ecc.) e parlare con un operatore.

Spiegagli quindi la tua situazione: che la sim é intestata a un’altra persona, ma se tu quella che la utilizza. A questo punto l’operatore ti farà alcune domande per accertarsi che la sim sia davvero tua. Per esempio ti chiederà quando hai fatto l’ultima ricarica, quali sono i numeri che chiami più spesso oppure quelli che ti chiamano più spesso, quali sono le eventuali promozioni o offerte attive sul tuo numero.

Insomma, tutte domande a cui il reale utilizzatore sa sicuramente rispondere.  A questo punto ti saranno chiesti i tuoi dati, i riferimento della tua carta di identità e del codice fiscale, per inserire finalmente il nome come intestatario di quella sim.

E ora? Adesso non ti rimane che attendere solo qualche giorno e poi fare la richiesta di portabilità che desideravi tanto: ormai risulti tu l’intestatario e quindi puoi richiederla come credi.