Chiavette a consumo senza abbonamento: confronto gestori

Conviene ancora navigare a consumo? Non sono poche le persone che preferiscono navigare su internet senza abbonamento o meglio, quando si tratta di una sim ricaricabile, senza canone mensile (o settimanale). In realtà i costi della navigazione a consumo sono piuttosto alti e quindi si risparmia attivando un’offerta.

Se però le offerte non ti interessano, perché sai che navigherai davvero occasionalmente e quindi non vuoi attivare nessun canone, ecco allora le tariffe previste da tutti i gestori principali (Tim, Vodafone, Wind, Tre) per la navigazione a consumo con chiavetta internet.

Chiavetta

TIM

Se possiedi una sim Tim puoi navigare a consumo pagando 4 euro al giorno, comprensivi di 500 MB. I 4 euro vengono addebitati solo nel momento in cui ti colleghi a internet. Se non ti connetti non ti viene scalato denaro, se ti connetti ti vengono scalati subito 4 euro e hai a disposizione 500 MB.

VODAFONE

Se possiedi una si Vodafone devi attivare “Internet a consumo”. L’offerta infatti non é automaticamente attiva sulla sim, ma occorre attivarla, tramite sito internet, applicazione o servizio clienti al 190. Si pagano 200 MB al costo di 2 euro, solo nei giorni in cui ti connetti.

3 ITALIA

Con H3G é prevista una navigazione a consumo a 20 centesimi ogni 20 MB. Ogni volta che ti colleghi quindi vengono addebitati 20 centesimi e hai 20 MB, se continui a navigare vengono scalati altri 20 centesimi e così via.

WIND

Anche con Wind si pagano 4 euro al giorno per avere 500 MB di traffico internet. Se per caso non dovessero bastarti 500 MB giornalieri, potrai continuare a usare internet senza pagare nulla in più, ma la velocità viene ridotta a 32 Kbps.