Portabilità numero con cambio intestatario

Quante volte capita che un figlio intesti una scheda sim a un genitore, oppure un ragazzo alla propria ragazza, al fratello o alla sorella: insomma, capita non di rado che non ci sia coincidenza tra intestatario della schede sim e reale utilizzatore. Quando però sorgono particolari esigenze, inizia ad esserci qualche problema.

Per esempio se hai bisogno di informazioni sulle offerte attive sulla scheda, parlando con un operatore telefonico potrebbe rifiutare la tua richiesta non essendo tu il proprietario effettivo della sim. Anche per quanto riguarda una eventuale portabilità: come si può chiedere il passaggio e cambiare intestatario?

Sim

Supponiamo che tu voglia chiedere la portabilità di una sim Vodafone (non intestata a te) verso Tim. Le possibilità sono due:

  1. Chiedi all’intestatario della sim Vodafone di recarsi insieme a te presso un centro Tim e chiedere quindi la portabilità. Dopodichè, quando la sim sarà passata a Tim dovrai chiedere di diventare intestatario (dovrai recarti presso un centro Tim con i tuoi documenti e compilare apposita richiesta).
  2. Cambia subito l’intestazione della sim Vodafone. Recati in un centro Vodafone e chiedi di essere registrato come intestatario poichè sei il reale utilizzatore. L’operatore ti farà alcune domande per verificare che sia vero: per esempio ti chiederà che offerte ci sono attive sulla sim, da quali numeri ricevi più telefonate, quali numeri telefoni più spesso, quando hai fatto l’ultima ricarica. Dopodichè potrai fare tranquillamente la portabilità, essendo ormai la sim intestata a te.

Alcuni centri permettono anche di fare direttamente la portabilità e cambiare intestatario contestualmente: in tal aso ti fanno sottoscrivere un apposito modulo in cui dichiari di essere il reale utilizzatore.