Portabilità di un numero disattivato

Supponiamo che tu abbia una sim che purtroppo é scaduta, quindi non é attiva. Puoi comunque chiedere la portabilità verso un nuovo gestore? Per esempio, la scheda sim é Vodafone e tu vuoi fare la portabilità a Tim mantenendo lo stesso numero di telefono della sim Vodafone.

Si può fare? Cosa dicono i gestori in merito a una sim scaduta di cui si chiede la portabilità? In realtà é la stessa AGCOM a chiarire la faccenda, nello specifico con la delibera n.78/08/CIR che disciplina appunto le regole riguardanti le richieste di MNP per mantenere lo stesso numero di telefono.

Sim

La suddetta delibera sancisce che si può chiedere la MNP anche se la scheda é disattivata, purchè non siano trascorsi più di 30 giorni. Se quindi la sim é stata disattivata il 15 maggio, puoi chiedere la portabilità entro il 14 giugno.

E se sono trascorsi più di 30 giorni, devi perdere le speranze? Anche in questo caso la risposta é no, perché quando una scheda viene disattivata, il numero rimane comunque in “sospeso”. In pratica non viene assegnato a nessun altro e rimane a tua disposizione per un’eventuale richiesta di riattivazione entro un ulteriore anno. Trascorso questo ulteriore tempo il numero é irrecuperabile.

Come riattivare la sim? A seconda dei gestori può essere riattivata:

  • Effettuando una ricarica di qualsiasi importo, anche minima;
  • Chiamando il servizio clienti;
  • Recandosi presso un rivenditore autorizzato.

Dopo aver riattivato la sim potrai chiedere la portabilità verso un altro gestore. Potrai anche chiedere che ti venga rimborsato l’eventuale credito residuo sulla vecchia sim.