Sim ricaricabile senza canone costo mensile

Qual é il prezzo di una scheda sim senza canone mensile? Ogni volta che vediamo delle promozioni per ricaricabili, si tratta di schede che hanno attive delle specifiche offerte o profili tariffari che prevedono un abbonamento, o comunque un costo mensile che viene scalato automaticamente dal credito residuo.

I vari gestori permettono anche di comprare delle schede sim ricaricabili, senza vincoli e senza abbonamenti. Ma quanto costano queste schede? Vediamo il prezzo di queste sim per Vodafone, Tim, 3 Italia, Wind e Postemobile, nonché le modalità di attivazione.

Sim

Tim

Le schede Tim hanno un costo di 10 euro con 5 euro di traffico. Puoi acquistarle presso qualsiasi centro Tim.

In alternativa puoi acquistare la scheda online, direttamente sul sito Tim oppure chiamando il 119. In questo caso la scheda costa solo 5 euro e ha 5 euro di credito. La scheda sim viene spedita al tuo domicilio senza costi aggiuntivi.

Vodafone

Le sim Vodafone costano 10 euro e hanno 5 euro di credito compreso. Le sim possono essere comprate presso i centri Vodafone autorizzati oppure comprate direttamente online.

Per acquistare online occorre essere registrati al sito Vodafone. La scheda viene spedita al proprio domicilio senza costi aggiuntivi.

Wind

Le schede Wind costano 10 euro e comprendono 1 euro di credito se é attivo il profilo “Wind Senza Scatto”, mentre il credito é di 5 euro per i piani Wind Magnum No Tax e All Inclusive No Tax per partita IVA, con un costo sempre di 10 euro.

Puoi comprare le sim presso qualsiasi rivenditore autorizzato.

H3G Italia

Le schede usim 3 hanno un costo di 20 euro e prevedono un credito di 20 euro, quindi alla fine dei conti la scheda é gratis.

Le sim possono essere acquistate nei negozi autorizzati H3G oppure online con spedizione compresa.

Postemobile

La sim Postemobile costa 15 euro e ha 15 euro di traffico. Può essere acquistata online oppure presso un ufficio postale.

Tutti gli operatori permettono di chiedere anche la portabilità e di richiedere il trasferimento del credito residuo.