Telefonate che offrono lavoro: pseudo truffa?

In un contesto in cui il lavoro manca per tutti, soprattutto per i più giovani che non riescono purtroppo a realizzarsi dopo anni di studio e sacrifici, ci sono ancora delle aziende che, udite udite, chiamano a casa per offrire lavoro. Lavoro pagato sì. E ti chiamano loro a casa per offrirtelo.

Nella maggior parte dei casi si tratta di un’azienda che vende qualcosa e vuole venderla a te per primo. Questi metodi poco ortodossi purtroppo attirano la curiosità e la speranza di persone che sono davvero alla ricerca di lavor e quindi colgono l’occasione per accettare il colloquio conoscitivo che viene offerto.

telefonate anonime

Il più delle volte si tratta di aziende che vendono qualcosa (aspirapolveri, scope elettriche…) e si presentano al telefono senza nominare il nome dell’azienda, ma parlando di un colosso di import/export internazionale…ti dicono che non é importante avere esperienza né aver un diploma e ti invitano a un colloquio conoscitivo, durante il quale ti fanno qualche domanda, oltre magari a chiederti quanto tu sia ambizioso. Nella maggior parte dei casi l’esito del colloquio é positivo e vieni richiamato. Ok, ma di cosa si tratta?

Si tratta spesso di vendite porta a porta: devi vendere un macchinario o un prodotto e ti viene consigliato di iniziare prima a fare delle dimostrazioni con parenti e amici e…magari comprare tu stesso il prodotto, così hanno preso due piccioni con una fava: uno che vende per loro e hanno anche fatturato!

Ma come mai queste aziende telefonano a casa per offrire lavoro? Come é facile immaginare, dopo neanche una settimana non sono pochi coloro che abbandonano un lavoro del genere per cui il ricambio é altissimo e vengono istituiti appositi call center atti a reclutare persone, gente che non solo venderà il prodotto ma viene “consigliato” ad acquistarlo in prima persona.

Il consiglio? Mai fidarsi di chi ti chiama a casa per offrire lavoro. I metodi professionali di ricerca lavoro sono ben altri.