Ritiro patente cellulare alla guida e il nuovo Codice della Strada

L’emendamento approvato in commissione Trasporti alla Camera, ha messo a punto nuove misure per gli automobilisti: previsto il ritiro della patente per chi usa il cellulare alla guida. La misura quindi, è atta a completate il nuovo Codice della Strada a introdurre norme più severe in materie di sicurezza. Chiaramente, quando si parla di uso del cellulare alla guida, non c’è nessuna infrazione se usi l’auricolare o il vivavoce.

Anche in passato si rischiava il ritiro della patente, ma non dalla prima infrazione: scattava solo per i recidivi, ossia chi aveva già commesso un’infrazione nei due anni precedenti. Le nuove misure invece, parlando di ritiro immediato. Ma vediamo nello specifico cosa succede e come funziona la procedura.

cellulare alla guida

Se un agente della polizia ti becca a usare il cellulare alla guida della tua auto:

  1. Ti ferma immediatamente;
  2. Provvede a ritirare la patente;
  3. Invia la tua patente al Prefetto, che decide per quanto tempo la tua patente sarà sospesa (da un minimo di un mese fino ad un massimo di tre mesi).

L’uso del cellulare alla guida è una della maggiori cause di incidente. Quando guidi è necessario che usi gli auricolari (bluetooth oppure a filo) oppure che usi un vivavoce o altro sistema vocale interno all’auto. Effettuare telefonate, mandare messaggi o peggio ancora fare discorsi su Whatsapp, è la peggiore pratica che un automobilista possa avere. Non solo si mette a repentaglio la propria vita, ma anche quella degli altri passeggeri e degli altri automobilisti che si trovano sulla strada.