Come eliminare i lag su Android

Perchè Android lagga? I lag non sono altro che quei noiosi rallentamenti che ti infastidiscono proprio mentre sei concentrato e giochi al tuo game preferito. Sei tra quegli utenti che si lamentano perchè vorrebbero l’interfaccia di Android più reattiva e ti chiedi come eliminare i lag che ti infastidiscono?

La risposta la trovi una particolare applicazione: si chiama Seeder e consente di ottimizzare la generazione dell’entropy pool e, di conseguenza, rendere più veloce il sistema fino a cinque volte, chiaramente annullando i lag. Vediamo come scaricarla e come funziona.

Zip Android

Perché lagga

Android gestisce in un particolare modo le priorità di esecuzione. Se infatti hai sia un iPhone che un Android e provi con entrambi a lanciare Safari per aprire con esso una pagina più strutturata tipo Facebook, noterai una differenza. Dopo averli lanciati insieme, prova a scorrere il dito sui dispositivi per andare in basso nella pagina: noterai che su iOS il download e il rendering vengono bloccati per gestire la tua ultima richiesta.

In questo modo iOS dedica tutte le sue risorse hardware e software all’ultimo comando. Android invece cerca di gestirli contemporaneamente, ma purtroppo a volte non riesce in entrambi. Da lì i famosi lag.

Seeder: come funziona

Lambgx02, membro della community di XDA, ha dato vita a Seeder, un’app che riesce a ottimizzare questi processi.

Attenzione: per usare Seeder il tuo device Android deve essere rootato. Non funziona senza root.

Procedura

1. Scarica l’app da XDA, la trovi in fondo nella sezione Attached Files. Dopo averla installata aprila e autorizza i permessi di root.

2. Premi il tasto in alto a sinistra per abilitare l’ottimizzazione:

– Suspend RNG while screen off: per abilitare l’ottimizzazione solo a display acceso. Appena il display del tuo smartphone/tablet si spegne il servizio si disattiva automaticamente. E’ l’opzione consigliata ma se noti ravvii del device o problemi é consigliabile togliere la spunta.
Extend I/O queue: abilitando questa funzione si ottimizza la gestione dell’I/O scheduler ed é creata ad hoc per essere usata durante pesanti cicli di I/O.
Start automatically on boot: per abilitare la funzione ad ogni riavvio.

1

Oltre a queste funzionalità puoi scegliere anche tra tre opzioni di performance: Leggero, Medio o Aggressivo. Chiaramente Aggressive lo potrai usare nei processi più impegnativi, poi Moderate e Light per quelli più leggeri. Attenzione: ovviamente con Aggressive si consuma più batteria.

Seeder può essere anche acquistata nella versione a pagamento dal Play Store, al costo di 2,99 euro offre il servizio di aggiornamenti automatici.