Amazon Pay come funziona

Non ti va di pagare con la tua carta di credito? Di solito usi un account Paypal per fare acquisti online? Amazon Pay é l’alternativa a Paypal: funziona allo stesso modo, solo che, al posto di inserire l’email devi usare le il tuo account Amazon e le informazioni presenti in esso (nome e numero della carta di credito). Facciamo un breve esempio per meglio comprendere.

Vai su un sito di e-commerce, per esempio vuoi acquistare l’ultima versione di iPhone. Quindi metti l’iPhone nel carrello e clicchi su Pagamento. A questo punto escono le varie opzioni per terminare la transazione:

  • Tramite carta di credito o Postepay;
  • Tramite Paypal;
  • In contrassegno (laddove disponibile);
  • Tramite Amazon Pay.

pc

A questo punto non devi far altro che cliccare su “Amazon Pay” e inserire la tua username e password Amazon per portare a termine l’operazione. Il sito di e-commerce si collegherà al tuo account Amazon e prenderà:

  • I dati della tua carta di credito (o prepagata Postepay);
  • L’indirizzo di spedizione del tuo account Amazon, quindi non dovrai neanche inserire l’indirizzo, perchè é già registrato!

Fatto! Nulla di più semplice! Non dovrai inserire nient’altro: nè dati della tua carta di credito nè ulteriori informazioni.

Costi

Ti ho detto che Amazon Pay somiglia molto a Paypal. E se ben ricordi, Paypal non é mica gratis: o meglio, é gratis per gli acquirenti, ma non per i venditori. Lo stesso avviene per Amazon Pay:

  • E’ gratis se devi comprare;
  • E’ a pagamento se ricevi denaro: se per esempio sei un venditore che lo integra sul suo e-commerce, se ricevi dei pagamenti per un lavoro, una collaborazione.

I costi di Amazon Pay dipendono dalla media del volume di pagamenti ricevuti e comprendono una commissione di elaborazione + una commissione di autorizzazione (quest’ultima non é mai rimborsabile, neanche in caso di reso merce):

Amazon Pay

Attenzione: il volume di pagamenti mensili non é l’importo preciso che hai ricevuto nel mese, ma corrisponde alla media dei pagamenti ricevuti nell’ultimo trimestre. Ad esempio, hai ottenuto per gli ultimi tre mesi i seguenti pagamenti totali:

  • Marzo 10.000 euro;
  • Aprile 15.000 euro;
  • Maggio 15.000 euro.

La media dei pagamenti ricevuti é pari a 10.000 euro (10.000 + 15.000 + 5.000) : 3

ciò significa che rientri nella seconda fascia, quella da 2.500,01 a 10.000. Su ogni singola transazione e pagamento ricevuto nel mese di giugno quindi, ti sarà applicata una commissione pari a 2,7% + 0,35%, in tutto 3,05%.

Consiglio: se il volume delle tue transazioni é molto alto, Amazon potrebbe concederti uno sconto sulle commissioni: puoi chiedere lo sconto direttamente sulla pagina Contattaci di Amazon Pay.

Aprire un conto

Come aprire un account Amazon Pay? Semplicissimo: se possiedi un account Amazon, é già automaticamente integrato. Quindi non devi far altro che accedere al sito pay.amazon.com e inserire le credenziali del tuo account Amazon:

Amazon

Entrerai direttamente nella Dashboard, ossia la pagina riepilogativa del tuo conto, da cui potrai accedere a varie funzioni:

Dashboard

Se invece sei un venditore e vuoi inserire Amazon Pay come metodo di pagamento sul tuo e-commerce, allora collegati alla pagina di iscrizione, la procedura é semplice e guidata.

Ricaricare conto

Come hai potuto notare, Amazon Pay é collegato alla tua carta di credito (o prepagata Postepay). Quindi cosa si deve fare per ricaricarlo? Nulla di più semplice: non devi far altro che ricaricare la tua carta.

Se sul tuo account hai inserito una carta di credito, allora devi controllare se sul tuo conto corrente ci sono ancora soldi; se invece hai inserito una carta prepagata, allora devi solo ricaricarla.