Portabilità: quanto tempo per trasferimento credito residuo

Da Tim a Vodafone? Da Tre a Tim oppure a Coopvoce o Wind? La portabilità non é altro che il passaggio da un operatore all’altro mantenendo il proprio numero di telefono: in questo modo, senza dover cambiare numero e ridarlo a tutti gli amici, i parenti e i colleghi, si può migrare velocemente e “silenziosamente” verso altri gestori.

Entro quanto tempo si ottiene il trasferimento del credito residuo? Passando a un operatore all’altro infatti, c’è la possibilità di ottenere il proprio credito trasferito sulla sim del nuovo gestore. Se quindi, per esempio, sulla scheda Wind avevi 20 euro al momento del passaggio a Tim, quei 20 euro li ritroverai anche nella scheda TIM.

Sim

Attenzione: il credito che ritroverai nella nuova scheda non è quello al momento della richiesta della portabilità, ma quello al momento effettivo del cambio.

Esempio: lunedi vai in un negozio Vodafone per passare da Wind a Vodafone. Hai 30 euro nella scheda. La scheda Wind viene disattivata il giovedi, giorno in cui hai 20 euro nella sim. Il credito che avrai sulla nuova scheda Vodafone sarà pari a 20 euro e non a 30.

La normativa sancisce che la MNP sia conclusa entro un massimo di 5 giorni lavorativi. La procedura di trasferimento del credito di solito si aggirano attorno ai 3 giorni lavorativi, da conteggiare non dal momento della richiesta della portabilità, ma dal momento dell’effettivo passaggio. Quindi: prima passerai al nuovo operatore, dopodichè entro circa tre giorni lavorativi otterrai anche il credito.

Attenzione: il credito residuo viene attribuito al netto di eventuali ricariche bonus, sconti e promozioni varie. Se quindi per esempio avevi 30 euro di credito, di cui 10 di bonus autoricarica, otterrai solo 20 euro.