Come attivare i servizi Semplifica di Postemobile

Possiedi un conto corrente Bancoposta oppure una carta Postepay? Se compri (o hai già) una sim Postemobile, puoi associarli alla sim in modo da accedere a Semplifica, i servizi mobile di Poste Italiane che ti permettono di gestire conti e carte direttamente dal telefono, con pochi click!

Grazie ai servizi Semplifica, direttamente dal telefono puoi controllare il credito residuo della tua sim, ricaricarlo, accedere ai servizi postali (pagamento di bollettini, invio di telegrammi e tracking di spedizioni) e fare gli acquisti senza dover inserire ogni volta i dati della carta. Ma come attivare i servizi Semplifica di Postemobile e quali sono i costi canone previsti per questa opzione?
Postemobile

Le modalità di attivazione dell’opzione Semplifica di Poste Mobile, sono:

Se sei già cliente Postemobile, puoi attivare Semplifica:

  1. Dall’ufficio postale più vicino;
  2. Chiamando il servizio clienti Postemobile al numero gratuito 160;
  3. Direttamente dal cellulare. In questo caso devi prima scaricare l’app Postemobile dal tuo Store (App Store se possiedi un iPhone o Google Play Store se possiedi un Android). Dopo averla installata, aprila e accedi alla sezione “e-postepay”. Richiedi quindi una e-Postepay, che sarebbe una carta prepagata virtuale; leggi e accetta le informative. Inserisci il codice di sicurezza richiesto (che sarebbe APP PIN o PMPIM) e attendi. Appena la e-Postepay sarà creata e associata alal tua sim riceverai un sms di conferma e da allora potrai usare i servizi Semplifica. Più facile a farsi che a dirsi!

Se non sei ancora cliente Postemobile:

  1. Dall’ufficio postale a te più vicino;
  2. Tramite il sito ufficiale Postemobile. Tramite il sito puoi comprare una sim Postemobile (che ti sarà spedita direttamente al tuo domicilio) e associarla alla tua Postepay o al tuo conto bancoposta. La procedura é semplice e guidata.

Canone o costi: attivare i servizi Semplifica é del tutto gratis. Le uniche cose che sono a pagamento sono i singoli servizi, per esempio le ricariche Postepay, il pagamento dei bollettini, etc. I costi ovviamente vengono chiariti dall’applicazione prima del pagamento.