Come diventare autista Uber

Uber è il servizio nato oltreoceano e che finalmente è sbarcato in Italia. Grazie al servizio è possibile scaricare un’applicazione e prenotare un’auto privata: un’auto nera di alto livello, un SUV per sei persone, un’auto di lusso oppure un’auto ordinaria più economica.

Chiunque abbia un’auto quindi può diventare autista Uber: basta avere un’auto di lusso, un SUV oppure una classica auto anche di media cilindrata. Occorre ovviamente rispettare alcuni requisiti: leggi la guida per scoprire come fare a diventare autista (Black, Suv o Pop), i requisiti, quanto si guadagna e come funziona.

Uber

Iscriversi: i requisiti

I requisiti per diventare autista Uber sono i seguenti:

  • Fedina penale pulita;
  • Patente dal almeno 3 anni e non aver mai avuto sospensioni di patente;
  • Assicurazione auto che comprenda anche l’assicurazione per i passeggeri;
  • Auto in ottime condizioni (media per gli autisti Pop; un SUV per gli autisti SUV oppure auto nera di grossa cilindrata per gli autisti Black);
  • Auto intestata e immatricolata non più di 8 anni fa.

Se possiedi questi requisiti, per diventare autista vai sul sito Uber alla pagina “diventa un autista“, scegli la città e registrati!

Quanto si guadagna

I guadagni sono abbastanza allettanti e quello che attira di più gli autisti di tutta Italia é la possibilità di guadagnare facendo di Uber un secondo lavoro, anche avendo un’auto di medie dimensioni (autisti Pop).

Le tariffe che pagano i clienti Uber infatti sono di 0,49 euro al minuto a cui si aggiungono:

Auto Pop: 2,5 euro a chiamata
Auto Black: 5 euro a chiamata.

Se l’auto viaggia sotto i 10 km/h si applica la tariffa a tempo, altrimenti si applica una tariffa a chilometri.

La nota interessante per gli aspiranti autisti? Uber si prende solo il 20%: tutto il resto va all’autista.

Migliori offerte Adsl del momento