Come disdire contratto Postemobile

Anche con Postemobile, se desideri fare disdetta di un contratto, devi seguire sempre lo stesso iter: se stai chiedendo la portabilità verso un altro operatore, allora devi solo firmare il contratto con il nuovo gestore, che si occuperà di tutta la procedura di portabilità.

Se invece non vuoi passare a un nuovo operatore, ma semplicemente desideri disdire un contratto Postemobile, devi inviare uno specifico modulo di disdetta per chiedere la cessazione dell’offerta e la disattivazione della scheda sim.

Postemobile

Modulo disdetta sim Postemobile

Per disdire un contratto Postemobile, devi scaricare e compilare questo modulo di richiesta cessazione contratto. Al modulo devi allegare la fotocopia fronte retro del tuo documento di identità e del tuo codice fiscale. Il modulo va firmato e spedito al fax gratuito 800.242.626 oppure per posta all’indirizzo:

PosteMobile S.p.A.
Casella Postale 3000
37138 Verona (VR)

Anche con Postemobile, in caos di disdetta, vale la tutela prevista dal Decreto Bersani del 2007. Sei quindi libero di disdire il contratto in qualsiasi momento. Non si dovrebbero neanche pagare penali, ma in realtà qualche gestore addebita dei “costi di disattivazione”, li chiama quindi diversamente, ma pur sempre di penali si tratta. Prima di disdire quindi, ti consiglio di visionare il foglio informativo della tua offerta e verificare la presenza o meno di costi di disattivazione.

Ti ricordo invece che, in caso di recesso, ossia entro 10 giorni dalla conclusione del contratto, non deve essere addebitato alcun costo e ti devono essere restituite le eventuali somme pagate in anticipo.

Migliori offerte Adsl del momento