Pokemon Go guida: i primi passi per iniziare

Finalmente arriva anche in Italia il gioco Pokemon Go! per Android e iOS. Frutto di una partnership tra Nintendo, Pokemon Company, Game Freak e Niantic, anche gli italiani potranno passare il tempo grazie a questo game a realtà aumentata (al momento disponibile solo per cellulari e non per tablet). Ma come si gioca, quali sono i primi passi per iniziare?

Pokemon Go! é un gioco molto divertente, che usa il GPS per localizzare la tua posizione e, dal display del cellulare, vedere i Pokemon che sono nella tua area e… acchiapparli! Tutto quello che devi fare quindi é camminare, andare sull’app e trovare i Pokemon che sono intorno a te!

Pokemon Go

la software house autrice di Ingress, il popolare videogioco a realtà aumentata. Pokémon GO, allo stesso modo, utilizza il GPS per farvi visitare i luoghi del mondo reale allo scopo di catturare i vari Pokémon. Vi basterà quindi installare il gioco e uscire di casa, controllando costantemente l’app per scovare i Pokémon vicini.

Compatibilità

Al momento Pokemon Go é disponibile per iOS e Android, per questi ultimi però non é compatibile con i device che montano processori Intel. Per il resto la compatibilità é assicurata con:

  • Android da 4.4 a 6.0.1;
  • Connessione wifi o cellulare stabile;
  • GPS e giroscopio.

Come giocare

Per prima cosa devi registrarti al gioco tramite il tuo account Google oppure tramite il sito ufficiale Pokemon e, ovviamente scaricare l’app del gioco dal tuo marketplace (iTunes o Google Play Store). Una volta registrato dovrai creare il tuo profilo: sarai tu che ti muoverai nella realtà aumentata, per cui é più divertente se costruisci un alter ego uguale a te per sesso, colore dei capelli, occhi, ecc.

Fatto? Bene, é il momento di cominciare. Come si inizia a giocare? Risposta semplicissima: devi muoverti, uscire, andare in giro. Dall’app potrai vedere dove ti stai muovendo e notare la presenza dei primi Pokemon: Bulbasaur, Charmander e Squirtle. Non ci sarà nessun combattimento per catturarli, sono lì a disposizione per te. O quasi.

Tutto quello che devi fare per acchiapparli é avvicinarti con le tue stesse gambe e toccarli. A questo punto parte la sequenza di cattura in cui dovrai tirare la tua Pokè Ball facendo scorrere il dito sul display del telefono. Pokemon preso! Il gioco é fatto per ricreare la realtà in cui ti trovi davvero tu, ma se questa cosa non ti piace e preferisci una realtà digitale inventata, puoi disattivare la realtà aumentata tramite il pulsante che trovi in alto a destra dello schermo e scegliere un’ambientazione che ti piace.

Attenzione: non credere che sia così facile acchiappare un Pokemon! E’ vero che non sono necessari estenuanti combattimenti, ma mica il Pokemon é così bonaccione: devi prendere bene la mira e calcolare il tiro, altrimenti il Pokemon te lo puoi scordare. In quel momento puoi anche notare dei cerchi colorati sullo schermo del telefono: se sono verdi la cattura é facile, se sono gialli é media, se sono rossi é difficile).

Altra cosa a cui stare attento: non credere che le Pokè Ball siano infinite. Quando finiscono puoi andarle a prendere dal Pokèstop, dei punti speciali colorati di blu che trovi di solito vicino a luoghi reali come piazze, monumenti e chiese. Ovviamente luoghi della vita reale e verso i quali devi recarti veramente! (a meno che tu non abbia disattivato la realtà aumentata).

Una volta giunto sul Pokèstop dovrai avvicinarti (senza entrarci dentro!), toccarlo e basterà fare uno swipe sul medaglione centrale per poter vedere oggetti e accessori a disposizione. Facile vero? Ma non meno divertente! Lo scopo del gioco é proprio quello di acciuffare quanti più Pokemon possibili, muovendoti nella realtà aumentata.

Migliori offerte Adsl del momento