Servizi a sovrapprezzo Wind rimborso: come averlo

Proprio oggi hai controllato il tuo traffico telefonico Wind e ti sei accorto che ti mancano 5 euro o più. Hai fatto qualche indagine e hai scoperto che ti è stato attivato un servizio a sovrapprezzo. Cosa sono questi servizi? DI cosa si tratta e perchè ti sono stati attivati senza che tu abbia fatto alcuna richiesta? E’ possibile essere rimborsati?

I servizi a sovrapprezzo (i più diffusi sono quelli di Mobilepay), sono degli abbonamenti (chat, meteo, oroscopo, etc.) che vengono attivati spesso a seguito di un tap accidentale sullo schermo, mentre si naviga su internet. L’antitrust è intervenuto fermamente multando le quattro compagnie telefoniche e, di fatto, aprendo la strada ai rimborsi.

Wind

L’Atitrust, considerando che molti utenti non avevano mai richiesto questi servizi che si ritrovavano a pagare con il credito telefonico, ha multato TIM e H3G con per 1.750.000 euro ognuna e Wind e Vodafone con una sanzione pari a 800.000 euro ognuna, per “aver adottato pratiche commerciali scorrette”: in pratica, il famoso click che, inavvertitamente, faceva partire l’abbonamento.

Se anche a te è stato scalato del credito perchè hai inavvertitamente attivato questi servizi, ecco cosa devi fare:

  1. Chiedi il blocco dei servizi a sovrapprezzo. Chiama il servizio clienti Wind al 155, parla con un operatore e chiedi il blocco selettivo di questi abbonamenti. Il blocco è gratuito e, se in futuro volessi sbloccarli, potrai farlo tranquillamente.
  2. Sempre al servizio clienti, chiedi il rimborso di quanto ti è stato scalato. Nel caso in cui dovessi riscontrare un comportamento scorretto (l’operatore non vuole rimborsarti), contatta l’associazione dei consumatori Codacons: L’associazione ha messo a disposizione online, un modulo da compilare per aderire alla class action legale per ottenere il rimborso di quanto ingiustamente sottratto.

Migliori offerte Adsl del momento