Cellulare che non si carica: come risolvere

Il tuo cellulare non si ricarica più come dovrebbe? La batteria del tuo telefono sembra non funzionare più come una volta o, peggio ancora, a volte sembra proprio morta del tutto e il telefono si spegne all’improvviso? Oppure il telefono da spento non si ricarica e ti tocca tenerlo acceso affinchè possa ricaricarsi?

Tante sono le problematiche che possono colpire la batteria o il caricabatteria di uno smartphone o tablet, soprattutto quando si parla di dispositivi più datati, che hanno già un paio d’anni di vita: nella guida di seguito vedremo i casi più frequenti e le possibili soluzioni. La cosa migliore da fare è rimanere calmi e provare tutte le alternative possibili!

Ingresso USB

Prima di tutto verifica che la porta USB del tuo cellulare o tablet non presenti polvere, sporcizia o difetti. basta dare uno sguardo attento per vedere se è sporco oppure se c’è qualcosa di rotto e il contatto non è stabile.

Per controllare spegni il device, togli la batteria e con uno stuzzicadenti muovi con estrema cautela la levetta che si trova nell’ingresso USB. Dopo aver pulito eventuale sporcizia reinserisci la batteria, accendi il cellulare e prova a caricarlo.

Il cavo

A volte il problema non risiede nè nell’ingresso USB nè nell’attacco alla presa di corrente, tantomeno nel cellulare. Spesso infatti, i problemi potrebbero essere generati da un cavo bistrattato (arrotolato, calpestato, schiacciato, etc.). Controlla quindi provando a caricare il cellulare con un altro compatibile (magari quello di un amico) e verifica se funziona. Se quindi il cellulare con un altro caricabatteria funziona normalmente, allora il problema risiede proprio in questo accessorio e non nel cellulare. A questo punto ti conviene comprare un nuovo caricabatteria.

Reset

Se invece noti che anche con altri caricabatteria il problema non si risolve, allora potrebbe risiedere nel telefono. Può essere che il device sia colmo di app, virus o altri problemi software che non consentono un corretto caricamento della batteria. In questo caso è consigliabile fare un hard reset del dispositivo. Si cancelleranno le applicazioni e i dati utente (ma per ovviare a questo problema puoi fare un backup su un dispositivo esterno prima di procedere con la formattazione), dopodichè dovrai reimpostare il telefono come hai fatto la prima volta e, alla prima accensione ripristinare il backup.

Per fare il reset su Android devi andare su Applicazioni > Impostazioni > Account > Backup e Ripristino > Ripristina dati di fabbrica. Attendi quindi il completamento della formattazione.
Cambiare la batteria

Se anche dopo il reset il problema continua, allora probabilmente è il caso di cambiare batteria, soprattutto se possiedi un cellulare piuttosto datato (più di due anni).

Compra una nuova batteria che sia della stessa marca del dispositivo. Non pensare di risparmiare comprando cloni cinesi o prodotti low cost: la batteria è una parte fondamentale del telefono ed è bene prenderne una che sia congrua e adeguata al modello, onde evitare problemi in futuro.

Migliori offerte Adsl del momento