Cellulare che non prende: come risolvere

Il tuo cellulare sembra non volere prendere più la rete? Oppure magari quando sei fuori prende benissimo, ma in casa non funziona più? A chi non è mai capitato almeno una volta di notare che il segnale della rete diventa completamente assente, permettendo di fatto, soltanto di effettuare le chiamate di emergenza.

Se da un lato Wind, Tim, Tre,. Vodafone e gli altri operatori virtuali che si appoggiamo su di essi, vantano una copertura abbastanza capillare su tutto il territorio italiano, dall’altro potrebbero essere altre le reali problematiche impediscono l’invio del segnale. Cerchiamo di dentificare il problema tra le varie possibilità e, di conseguenza, come agire.

Rete non disponibile

Perchè il mio cellulare non prende? Perché all’improvviso il telefono ha smesso di funzionare e permette di effettuare solo chiamate di emergenza? Ecco i vari casi che potrebbero impedire la corretta trasmissione del segnale e come porvi rimedio.

Problema sulla sim. Prova a spegnere il telefono, togli la sim, reinseriscila e poi riaccendi il cellulare. In molti casi il problema è solo momentaneo e si risolve semplicemente in questo modo: spegnendo il cellulare, levando la sim e poi reinserendola.

Problemi con il gestore. Prova a inserire la sim in un altro telefono. Se nell’altro telefono il problema non c’è, è probabile che si tratti di un problema del tuo cellulare. Se invece il problema persiste anche in un nuovo telefono, allora potrebbero esserci problemi con il tuo operatore telefonico. Chiama quindi l’assistenza clienti del tuo gestore e chiedi se ci sono problemi di rete.

Puoi chiedere anche un reset della rete. Se però si tratta di un operatore novello, potrebbe non sapere neanche di cosa si tratti. Telefona di nuovo il call center e spera che risponda un operatore più esperto: per fare un reset della rete bastano pochi minuti, fanno tutto dal loro pc.

Sim smagnetizzata. Se il problema persiste da ore o addirittura giorni e la sim non funziona neanche su altri telefoni, allora potrebbe essersi smagnetizzata. Recati in un punto vendita del tuo gestore per effettuare un controllo e, eventualmente, la sostituzione della sim, per mantenere lo stesso numero.

Troppe app aperte. Se sul tuo telefono hai installato una marea di app e ne hai molte aperte, sappi che la copertura potrebbe essere inferiore, in quanto le app creano disturbi al segnale. Chiudi quindi le app che non utilizzi.

Non solo, i vari giochi gratuiti che si scaricano e installano non sono così innocui: quando sono pieni di annunci pubblicitari ‘mangiano’ tanta banda e possono dar fastidio al segnale di rete.

Facebook. Ebbene sì, se ricevi continuamente notifiche o aggiornamenti, sappi che anche questi 8che consumano energia) possono contribuire negativamente alle performance del tuo telefono.
Modalità aereo. Forse il problema è ancora più semplice di quanto pensi. Forse hai inavvertitamente impostato la “modalità aereo” sul tuo smartphone e quindi non riceve nè effettua chiamata. Su Android, per disattivare la modalità aereo, basta premere per alcuni secondi il tasto Power e deselezionare la “modalità Areo” (potrebbe anche essere chiamata “modalità offline”).

In casa

Il tuo telefono prende dappertutto ma non in casa? Può essere che la tua casa sia in un punto poco coperto oppure che i muri siano così spessi da diminuire il segnale. A questo punto puoi risolvere la questione con un “ripetitore” di segnale, si tratta di un apparecchio da montare in casa, dotato di un’antenna (non troppo ingombrante) da montare sul terrazzo oppure sul balcone e che che permette d amplificare il segnale della rete, in modo che possa essere captata dal tuo telefono. Puoi trovarli su tutti i negozi di ecommerce (cercando “ripetitore segnale cellulare” oppure “amplificatore segnale cellulare”) a un costo di circa 100 euro.

Migliori offerte Adsl del momento