Come usare Superuser Android

Sbloccare il proprio smartphone o tablet non è illegale: il root permette semplicemente all’utente di diventare amministratore del device, di prenderne pieno possesso e andare a modificare anche i file di sistema (cosa che senza root non è permessa) per esempio di specifiche applicazioni.

Superuser é un’applicazione fondamentale per coloro che amano smanettare con il proprio androide: é molto usata sui cellulari Samsung Galaxy Pocket, S3, S4, S5, ma anche su LG, Sony Ericsson, Huawei, HTC, Motorola. Ma a cosa serve precisamente, come funziona e come usare Superuser per Android?

Superuser è un’applicazione che permette di abilitare/disabilitare i permessi di root per ogni singola applicazione: in questo modo quindi é possibile definire i vari permessi per ogni singola diversa applicazione. Cosa significa in parole povere?

Praticamente, avendo Superuser installato (sottolineiamo di nuovo che Superuser può essere installata solo su device rootati), quando usi una app che ha bisogno dei permessi di root, compare subito una finestra che ti chiede se concedi o meno all’app Superuser quei permessi per permetterti di cambiare qualche impostazione dell’app che apri. Ovviamente quando aprirai applicazioni che non necessitano di root, non comparirà il messaggio di richiesta.

Quando scarichi app dal Play Store, nella descrizione, se c’è scritto “ROOT ONLY“, significa che per quell’app è necessario avere il telefono rootato. Se apri l’app Superuser inoltre, potrai trovare un elenco delle applicazioni che per funzionare utilizzano i permessi di root (se ancora non ne hai la lista è vuota).

Superuser ha un’interfaccia semplice e pratica, ma ricordiamo che si tratta pur sempre di uno strumento avanzato e che richiede una conoscenza non elementare di Android.

Migliori offerte Adsl del momento