Come sbloccare cellulare bloccato da operatore

Hai comprato un iPhone, oppure un Galaxy o qualsiasi altro telefono mobile. A un certo punto però, improvvisamente il cellulare si blocca: non riesci più ad effettuare telefonate, provi con le schede sim di vari operatori, ma niente. Siccome non funziona con nessuna sim, allora è il telefono che non funziona.

A questo punto quindi ti rechi presso il rivenditore del telefono(centro Vodafone, Mediaworld, etc.) e, da alcune verifiche, emerge che il tuo telefono cellulare é stato bloccato da operatore telefonico tramite IMEI. Perchè? E soprattutto, come sbloccarlo?

Solitamente gli operatori telefonici bloccano un cellulare per due motivi:

– il cellulare è stato rubato o smarrito e il legittimo proprietario ha chiesto il blocco;
– hai comprato un cellulare usato che il vecchio proprietario pagava in abbonamento ed ora è moroso (non paga più le rate). Questo succede soprattutto con i clienti Vodafone, mentre gli altri gestori non sono soliti bloccare l’IMEI in caso di morosità.

Se il tuo cellulare é rubato, non solo non hai chance di sbloccarlo, ma ti invitiamo a restituirlo al legittimo proprietario.

Se invece ti ritrovi nell’incresciosa condizione in cui hai comprato un cellulare usato e, chi te lo ha venduto non sta più pagando le rate, puoi chiedere lo sblocco dimostrando di essere tu il legittimo proprietario. Non ci sono moduli specifici per lo sblocco dell’IMEI in questo caso (ci sono solo i moduli di sblocco nel caso in cui la persona che smarrisce il device o che è derubata, lo ritrova), devi quindi scrivere tu una lettera al tuo operatore, spiegando la situazione. Ecco un modello lettera da inviare.

Contatta il servizio clienti del tuo gestore (Vodafone, Tim, Tre, Wind, etc.) e chiedi l’indirizzo fax o posta a cui inviare questa lettera. Dopo gli opportuni accertamenti sulla veridicità delle tue affermazioni, l’operatore provvede a sbloccare il telefono.

Migliori offerte Adsl del momento