Come disdire contratto Telecom Impresa Semplice

Sei titolare di un abbonamento Telecom Italia Impresa Semplice? Telecom ha infatti pensato a delle offerte ad hoc rivolte a professionisti e piccoli imprenditori, dando così vita alle proposte di “Impresa Semplice”, attivabili da coloro che sono in possesso di una partita IVA.

L’abbonamento non ti serve più, vuoi cambiare gestore o semplicemente vorresti disdire il contratto Telecom Impresa Semplice? Grazie alla legge Bersani, il contratto di abbonamento telefonico e/o ADSL, può essere disattivato in qualsiasi momento della vita contrattuale. Ecco la procedura da seguire.

Come disdire contratto Telecom Impresa Semplice

Per richiedere la disattivazione del contratto e cessare l’eventuale noleggio di un prodotto, Telecom sottolinea sul suo sito, che occorre chiamare il Servizio Clienti al 191. L’operatore quindi, invierà via email un modulo di disdetta, che il cliente dovrà debitamente compilare e spedire all’indirizzo indicato:

Telecom Italia Servizio Clienti Business
Casella Postale n.218
14100 Asti

Costi e penali

La legge Bersani, ha sancito il diritto del cliente a recedere in qualsiasi momento, senza l’addebito di penali. Purtroppo però, gli operatori telefonici, si sono “fatti furbi” e sebbene non li chiamino più costi di “penale”, al momento della disdetta, addebitano comunque un costo, denominato “costo di disattivazione”, giustificandolo appunto come un costo sostenuto per la disattivazione del servizio.

Con Telecom Impresa Semplice, se il contratto viene disdetto prima della scadenza del primo anno, viene addebitato (nell’ultima bolletta) un costo pari a 40 € a fronte dei costi di disattivazione sostenuti dal gestore. Se la disdetta viene chiesta oltre l’anno, non vengono applicati costi di disattivazione.

Migliori offerte Adsl del momento