Come funziona Google Wallet

Il settore dei pagamenti online e mobile è in continua crescita e Paypal la fa da padrone, insieme ad altri metodi di pagamenti che comunque crescono a ritmi più contenuti. E così, mentre Apple ha lanciato Passbook, anche Google ci prova con Google Wallet. Ma cos’è Google Wallet, a cosa serve e come funziona?

Il funzionamento, in parte, somiglia a quello di Paypal: in pratica occorre registrare un account Google Wallet, a cui occorre collegare una carta di credito (va bene anche una carta prepagata ricaricabile, tipo Postepay). Dopodichè basterà fare acquisti usando il proprio account Wallet, senza rivelare al venditore i dati della propria carta. Ci sono però delle differenze rispetto a Paypal, vediamole insieme.

Come funziona Google Wallet

Appena si compra e si accende uno smartphone o un tablet Android, la prima cosa che chiede lo schermo é se si vuole creare un account Google Wallet. Rispondendo sì, basterà inserire la password del proprio account Google, i propri dati e quelli della carta di credito (o Postepay).

Da quel momento si potrà iniziare a fare acquisti sul Play Store usando l’account Google Wallet (in pratica al momento dell’acquisto, tra i metodi di pagamento sarà possibile scegliere Wallet). Il costo sarà scalato dalla propria carta di credito collegata all’account. ogni volta ch si vorrà, poi ci si potrà collegare al proprio account Wallet per controllare lo storico delle transazioni.

Google Wallet permette inoltre di pagare nei negozi: se il negozio é dotato di POS abilitato e il tuo smartphone è dotato di NFC, basta sfiorare il POS con il cellulare per effettuare il pagamento. Prima di pagare, occorrerà inserire la password del proprio account e un PIN di quattro cifre che hai impostato quando hai aperto l’account Wallet.

Migliori offerte Adsl del momento