Come generare password Whatsapp

Whatsapp purtroppo, non è nuova a problemi di sicurezza e privacy. Una delle ultime caratteristiche venute a galla, é quella relativa alla generazione della password Whatsapp. Esatto, proprio quella che permette all’utente di entrare nel suo account. Per accedere infatti, occorre inserire l’ID (che è il proprio numero telefonico) e la password.

Ma come si genera la password di Whatsapp? Il sistema di autenticazione, ossia quello di generazione di username e password é piuttosto, anzi, decisamente vulnerabile. Un bravo hacker, neanche troppo esperto, in poco tempo può riuscire a scoprire i dati con cui un utente si logga a Whatsapp e spiare messaggi e chat.

Il sistema di autenticazione usato da Whatsapp per generare la password infatti, fa uso di Md5, un algoritmo di crittografia non proprio sicuro e non difficilmente violabile. In pratica, in input a questo algoritmo, viene dato semplicemente il numero IMEI del dispositivo (al contrario) con cui ci si connette a Whatsapp e fornisce subito in output, una password generata quindi niente di meno che dall’IMEI, ossia il codice identificativo del telefono che si può sapere digitando la sequenza *#06# sul telefonino.

Considerando che il nome utente per accedere a Whatsapp é semplicemente il proprio numero di cellulare che segue il prefisso internazionale (per esempio 393481234567) e che invece la password é generata con un sistema così semplice, con un minimo di conoscenza di Java e quindi programmazione Android, si può creare un’app che preleva i dati all’insaputa dell’utente: il pirata informatico entra quindi nel Whatsapp altrui e legge gli SMS.

Migliori offerte Adsl del momento