Come overcloccare un telefono Android

Il tuo smartphone non sfrutta la CPU come dovrebbe? Ti sembra lento, si blocca, si riavvia improvvisamente? Hai già provato a fare un hard reset, ma hai notato che le prestazioni sono aumentate di poco: hai deciso che é il momento di fare l’overclock al tuo smartphone o tablet Android, per sfruttarne al massimo la RAM.

Overcloccare significa esattamente aumentare la frequenza di lavoro del processore: per esempio, se il tuo smartphone lavora a una frequenza di clock pari a 1 Ghz, puoi farlo arrivare fino a 1,2 Ghz o anche di più. Grazie alla sua natura “open”, Android é personalizzabile al massimo e una moltitudine di capaci sviluppatori si prodiga per spremere la CPU dei device fino all’ultimo hertz di potenza! Ti stai chiedendo anche tu come fare per overcloccare un telefono Android? Segui la guida!

Come overcloccare un telefono Android

1.Dal forum ufficiale di XDA scarica l’apk di Seeder (download seeder apk) e installata sul tuo smartphone. Per installarla, copia il file scaricato prima nella memoria del cellulare, poi, tramite un gestore dei file (per esempio Android File Manager, Astro, etc.), basta avviare l’installazione con un tap.

2. Dopo aver installato l’app, avviala. In basso noterai la barra che indica la quantità di entropia generata, ossia tutti i processi e servizi in esecuzione sul tuo device e che, non essendo ottimizzati, non permettono performance al massimo.

3. A questo punto non devi far altro che impostare il profilo su Lowe e spuntare tutte le tre caselle disponibili. Fatto!

NB: la guida é stata scritta per device con root e quindi con il booloader sbloccato.

Migliori offerte Adsl del momento