Postemobile a quale gestore si appoggia

A quale gestore si appoggia l’operatore virtuale Postemobile? La compagnia di Poste italiane infatti, non possiede una propria infrastruttura rete sul territorio italiano, ma si appoggia a quella di Wind. Inizialmente, Postemobile aveva siglato un accordo con Vodafone e quindi si appoggiava alla rete di quest’ultima, per poi decidere di passare a Wind.

Le nuove sim, commercializzate a partire da lugliuo 2014, sono già su rete Wind, mentre per i vecchi clienti la sostituzione sarà gratis. Ma come funziona Postemobile? Prende bene? Come verificare la copertura del segnale sul proprio territorio?

Essendo Postemobile un operatore virtuale, che si appoggia alla rete di Wind, la copertura del segnale sul territorio italiano é da intendersi quindi la stessa di Wind.

Chi quindi avesse intenzione di comprare una nuova scheda sim Postemobile, oppure di richiedere la portabilità a Postemobile da Tim, Vodafone, Tre, può verificare la copertura rete sul sito Postemobile o su quello di Wind. Una verifica é necessaria soprattutto in caso di acquisto di sim dati, per la navigazione internet da pc, da tablet o da cellulare.

Infatti, sebbene Wind possa offrire una struttura rete capillare in Italia, non tutte le zone sono raggiunte dalla rete HSDPA o almeno da una 3G (al di sotto delle quali, la velocità di navigazione internet potrebbe risultare lenta o compromessa).

A questo link puoi verificare la copertura rete dati di Wind che, di conseguenza, é anche quella di Postemobile.

Migliori offerte Adsl del momento