Come cambiare DNS Android

Hai un Samsung Galaxy o un altro cellulare o tablet Android e vorresti impostare DNS diversi sul tuo device? In alcuni casi infatti, cambiare DNS potrebbe servire per aggirare dei limiti, oppure per evitare che il device visualizzi siti sgraditi (siti pericolosi, di truffe, pishing, siti pornografici, etc.).

A volte serve cambiare i DNS perchè alcuni server non riescono a bloccare direttamente le visite a questi siti e quindi si può agire appunto, cambiando i DNS. Di seguito sarà spiegato, passo per passo, come cambiare i DNS sia su dispositivi Android senza root, che con dispositivi Android con root.

Come cambiare DNS Android senza root

Se il tuo device Android é senza root, potrai cambiare i DNS solo per la connessione Wifi e non per quella 3G dal tuo cellulare. Per impostare anche i DNS per il collegamento 3G è purtroppo necessario il root.

1. Vai nelle Impostazioni di Android, fai tap su Wi-Fi, tieni premuto sulla connessione wifi usata e quindi scegli Modifica config. di rete.

2. Ora apparirà un menu a tendina denominato “Impostazioni IP” dove dovrai selezionare “Statico” al posto di “DHCP”. Adesso scorri la schermata verso il basso e, nella casella “Indirizzo IP”, assicurati di impostare manualmente un IP locale compatibile con la configurazione della LAN.

3. In basso troverai le caselle DNS 1 e DNS 2, in corrispondenza delle quali dovrai inserire questi indirizzi IP (sono gli indirizzi IP dei server DNS di Symantec, che sono capaci di bloccare la visualizzazione ai siti indesiderati sopra indicati):

199.85.126.10, 199.85.127.10 (é l’indirizzo IP che permette di bloccare malware e phishing)
199.85.126.20, 199.85.127.20 (é l’indirizzo IP che permette di bloccare malware, phishing e siti pornografici)
199.85.126.30, 199.85.127.30 (é l’indirizzo IP che permette di bloccare malware, phishing, porno e altri siti non adatti)

I DNS di Symantec sono i quelli “alternativ” più usati, ma ce ne sono ulteriori altrettanto validi, come quelli di OpenDNS, FoolDNS, oppure quelli di Comodo.

4. dopo aver impostato i nuovi DNS, clicca su Salva.

Fatto! Ora se ti collegherai ai siti indesiderati sopra citati, la visualizzazione non sarà permessa e una schermata ti avviserà che l’accesso a quel sito non è consentito.

Attenzione: questa procedura é valida solo se si utilizza il browser di default Android o Google Chrome (per quest’ultimo non deve essere abilitata la nuova funzionalità Riduci l’utilizzo dei dati) e solo per la connessione wifi. Se ti colleghi con altri browser o con la connessione 3G o LTE del tuo device, i siti indesiderati non vengono bloccati.

Cambio DNS per device con root (e anche senza root)

In alternativa, puoi impostare nuovi DNS su Android, tramite un’app gratis, scaricabile dal Play Google Store e che si chiama Set DNS. Se il tuo dispositivo é rootato, l’applicazione ti permetterà di modificare i DNS sia con la connessione wifi che con quella 3G/LTE e senza limiti di tempo. Se il tuo device non è rootato, potrai usare l’applicazione, ma funzionerà solo per la connessione wifi e solo per 24 ore.

L’applicazione dispone anche di un elenco di server DNS “alternativi”, attivabili ed utilizzabili.

Migliori offerte Adsl del momento