Come collegare Android alla tv

Il mirroring é la capacità di smartphone e tablet di connettersi alla TV di casa per replicarne un contenuto su un grande schermo. Le foto delle vacanze, il video di un matrimonio o di una gita fuori porta: non c’è proprio paragone tra il vederle su un dispositivo mobile e un televisore con un generoso schermo.

Ma come collegare Android alla tv di casa? I produttori di telefoni e tablet hanno ideato nel corso del tempo, varie soluzioni per il mirroring: economiche, avanzate, senza fili. Di seguito tutte le alternative per scegliere quella più adatta alle proprie esigenze!

Connessione via cavo: Micro\Mini HDMI

La soluzione più semplice, per collegare lo smartphone o il tablet Android alla tv è il classico cavo mirroring HDMI. Gli smartphone e i tablet di solito hanno una porta mini HDMI o micro HDMI. Se il cavo non è già incluso nella confezione del device, si può comprare presso un negozio di elettronica (Euronics, mediaworld, etc.) per pochi euro.

MHL e SlimPort, i nuovi standard

Per alcuni nuovi device (soprattutto Samsung), si può utilizzare un nuovo standard, lo standard MHL, una nuova tecnologia che unisce le funzionalità di porta HDMI e USB, come vediamo in foto. E’ quindi possibile collegare il device alla tv e contemporaneamente al caricabatteria con presa a muro.

I Nexus (ed alcuni LG) invece, sono dotati di tecnologia SlimPort, Anche con questa tecnologia é possibile utilizzare la porta microUSB di un device mobile come uscita video, grazie a un apposito adattatore. Le differenze tra MHL e SlimPort? MHL utilizza la tecnologia HDMI per far uscire il video dal cavo, mentre SlimPort usa lo standard VESA e grazie a ciò è possibile usare vari tipi di ingressi TV oltre al HDMI: quindi anche DVIA, DisplayPort e il VGA, chiaramente però, serve un adattatore diverso per ogni tecnologia.

Connessione senza fili Miracast e Chromecast

I prodotti Apple usano la tecnologia Airplay, mentre per gli Android c’è Miracast, che rappresenta un’evoluzione del precedente WiFi Direct, che appunto, permette la connessione wireless. La tecnologia Miracast si trova solo su top di gamma come Samsung Galaxy S5, Nexus 7 o HTC One Ovviamente, per connettere il cellulare alla tv con questa tecnologia, anche il televisore deve supportarla.

Chromecast è un dispositivo di streaming multimediale che va collegato alla porta HDMI del televisore. Va configurato con una semplice applicazione sul cellulare o tablet e poi permette, in maniera semplice, di vedere i contenuti del device sullo schermo della tv. Si può comprare da questa pagina Chromecast al costo di 35 euro.

Migliori offerte Adsl del momento