Come ricaricare la sim Postemobile

Hai deciso di acquistare una sim Postemobile, ma prima di comprarla vuoi informarti su tutto? Inizia a scoprire come ricaricarla: a differenza di altri vari gestori, la sim Postemobile può essere ricaricata attraverso una serie di metodi: tu non devi far altro che scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

La sim Postemobile può essere ricaricata:

– da telefono;
– con ricarica ricorrente da Bancoposta o da carta di credito CartaSi;
– online;
– da ufficio postale;
– tramite portalettere, direttamente al tuo domicilio;
– tramite bancomat o Postamat;
– tramite rivenditori autorizzati.

Le ricariche sono disponibili in tagli da euro 5, 10, 15, 20, 50, 80, 100, 150. Di seguito maggiori informazioni su ogni singolo metodo di ricarica.

Come ricaricare la scheda sim Postemobile

1. Dal cellulare. Basta associare la tua scheda Postemobile a un conto BancoPosta o a una carta Postepay di cui sei titolare e scaricare l’App PosteMobile sul tuo telefono. Se hai un device Android puoi scaricare l’app dal Play Google Store, se hai un iPhone o un iPad puoi scaricarla da iTunes. Una volta scaricata e installata l’app sul telefono, ricaricare la sim é semplicissimo:

– dal menu dell’App, seleziona la voce Ricarica SIM e scegli “Tua SIM” (se vuoi ricaricare la tua scheda) o “Altra SIM” (se vuoi ricaricare un altro numero di telefonono);
– Digita quindi l’importo della ricarica che vuoi effettuare e scegli lo strumento di pagamento;
– Infine, conferma l’operazione digitando il codice APP PIN di 5 cifre. Un sms di conferma ti informerà dell’operazione conclusa con successo.

2. Con ricarica ricorrente con addebito su Bancoposta o su carta di credito CartaSi. In questo caso puoi decidere impostare una ricarica automatica addebitata su conto Bancoposta o su Carta Si, “a soglia“, ossia impostando una soglia minima, al di sotto della quale ti sarà inviata subito una ricarica, oppure “a tempo“, ossia impostando un arco di tempo entro cui ricaricare il telefono (per esempio ogni settimana, ogni mese, etc.). Se non sei ancora cliente Postemobile, puoi chiedere il servizio di ricarica ricorrente al momento dell’acquisto della sim. Se invece sei già cliente Postemobile, puoi recarti presso un ufficio postale e chiedere l’attivazione del servizio oppure compilare l’apposito modulo ed inviarlo via fax al numero verde 800.242.626. L’attivazione del servizio Ricarica ricorrente é gratuito.

3. Tramite portalettere. Con Postemobile puoi ricaricare la tua SIM direttamente a domicilio. Puoi chiederlo direttamente al portalettere oppure prenotare un appuntamento telefonando il numero gratuito 803.160 (gratis se chiami da rete fissa; se chiami da mobile devi comporre il numero 199.100.160 e in questo caso la chiamata é a pagamento). Segui la voce guida, scegli la voce “Servizi Postali”, poi “Servizi a domicilio” e prenota l’appuntamento con il postino che, dotato di palmare e POS, ti permetterà di effettuare una ricarica utilizzando le carte Postamat, Postepay e le altre carte di debito del circuito Maestro. Il servizio é attivo nei comuni sopra i 30.000 abitanti. La visita può essere prenotata dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 o dalle ore 14 alle 20. Il sabato dalle ore 8 alle 14. L’appuntamento può essere prenotato anche online sul sito Poste.it.

Infine, puoi ricaricare la tua sim Postemobile, anche nei classici metodi: da rivenditore autorizzato (tabaccherie, centri di telefonia autorizzati) da bancomat o postamat, dall’ufficio postale, oppure direttamente online con addebito su conto corrente o su carta di credito.

Migliori offerte Adsl del momento