Spotify: le migliori alternative gratis

Spotify é la celebre applicazione che permette di ascoltare musica in streaming senza limiti: é possibile scaricare quante canzoni si desidera, da unh ricchissimo catalogo che comprende praticamente ogni genere musicale. Purtroppo però, la perfezione non esiste e anche Spotify ha le sue pecche.

Prima fra tutte, il fatto che, per ascoltare una singola canzone occorra scaricare la versione Premium (a pagamento): con la versione gratis infatti si deve inserire necessariamente la “modalità casuale” e ascoltare un intero album e non la canzone specifica. E allora, se anche tu ti sei scocciato delle varie limitazioni imposte da Spotify e non vuoi assolutamente pagare, leggi questa guida e scoprirai le migliori alternative gratis a Spotify.

App gratis alternative a Spotify

La maggior parte di queste applicazioni è disponibile sia per Android, sia per iPhone, Windows Phone, che Blackberry, direttamente sul rispettivo marketplace. Alcuni servizi sono disponibili senza installare alcuna app, basta semplicemente collegarsi al sito internet del servizio (da cellulare o pc).

1. Grooveshark: é un’app il cui download é gratis, funziona come Spotify, ma offre gratis tutto quello che con Spotify Premium é a pagamento. Innanzitutto Grooveshark permette di scaricare musica o ascoltarla in streaming assolutamente gratis e senza pubblicità. La raccolta é ricchissima: ben 20 milioni di brani musicali per categorie di ogni genere. La ricerca può essere avviata per autore, brano, album. Permette di creare play list, ma soprattutto offre le radio On-demand “social”: in pratica mentre si ascolta una canzone, basta cliccare alla voce “Riproduci” collocata al centro della barra di navigazione per avviare una riproduzione casuale di brani accomunati dallo stesso tema. Si può anche suggerire alla radio quali brani riprodurre, proprio come succede con le normali radio FM, dove gli ascoltatori inviano le proprie richieste!

Altro elemento da non sottovalutare: Grooveshark non necessita di alcun programma da installare, basta collegarsi al sito ufficiale e iniziare a scegliere il genere, la categoria, l’autore, etc.

2. Napster: offre un catalogo di 20 milioni di brani, con una prova gratuita di trenta giorni. Dopodichè é possibile sottoscrivere un abbonamento per ascoltare canzoni online e offline (quindi anche senza connessione internet attiva!) al costo di 9.95 euro al mese. Disponibile per tutti i sistemi operativi, presenta anche funzioni per auto e integrazioni con sistemi HiFi.

3. MySpace Music: offre un catalogo di oltre 42 milioni di brani gratis. Di questi, quasi 30 milioni sono di artisti sconosciuti ed é quindi l’ideale per chi è alla ricerca di novità o di qualcosa di alternativo.

4. Blinkbox Music: è l’ideale per chi sa bene cosa vuole. A differenza di Spotify infatti, non propone musica on demand ma di crear stazioni radio personalizzabili per artista e gusti. C’è da sopportare un po’ di pubblicità.

5. Sony Music Unlimited: offre gratis un catalogo di oltre 20 milioni di brani, può essere ascoltato tramite browser o tramite app ed é compatibile con sistemi operativi e anche con TV e console Sony PS3, PSP, PS Vita.

6. Audiolizer: per chi ama la semplicità e la facilità di utilizzo. Con una grafica senza fronzoli, il servizio é molto basico, gratis e senza obbligo di registrazione. E’ possibile creare velocemente delle playlist.

Migliori offerte Adsl del momento