Come clonare una sim Tim

Se hai intenzione di duplicare la sim di altri, sei nel posto sbagliato. Sappi che la clonazione di sim altrui, senza il consenso del legittimo proprietario, é un reato perseguibile dalla legge. Ti sconsigliamo quindi vivamente nel caso ti fossi accinto a leggere la guida con questo scopo. Se invece desideri fare un duplicato della sim telefonica di cui sei il legittimo proprietario, non hai nulla da temere.

Può infatti essere utile, per qualsiasi ragione, voler clonare la propria scheda sim: per esempio perchè vuoi farne una copia e conservarne i dati o le applicazioni. Sei pronto? Nei passi a seguire sarà spiegato come clonare una sim Tim, ma anche Vodafone, Wind, 3, Fastweb e di tutti gli altri operatori telefonici, italiani ed esteri.

Se hai una sim Tim in abbonamento, puoi attivare il servizio Twin Tim Card (a questo link scopri come funziona la Twin card Tim). Si tratta di un servizio che permette di ottenere una “gemella” della propria sim, ma che purtroppo é richiedibile solo per sim business, in abbonamento. Se invece hai una ricaricabile, c’è una soluzione anche per te. Puoi comprare un apposito kit di strumenti adatto a questo scopo: si chiama Sim Reader Copier e, kit di questo tipo, si trovano in tutti i negozi on line di elettronica, quindi anche su eBay. Il costo solitamente oscilla tra i 10 e 20 euro. Il kit é composto da un SIM reader (che é un piccolo apparecchio che si collega al pc tramite USB), una SIM 16 in 1 vuota (“16 in 1″ sta a significare che puoi copiare i dati di ben 16 sim in una sola) e un CD con il software di clonazione delle SIM.

Una volta comprato il kit, non devi far altro che scaricare il software di clonazione contenuto nel cd, sul pc. Inserire poi la sim che vuoi clonare nel sim reader e collegarlo al computer. Lancia quindi il programma di clonazione sul pc: potrai scegliere se leggere, modificare, duplicare o cancellare dati, in maniera semplice e veloce.

Migliori offerte Adsl del momento