Come cambiare intestatario sim Wind

Tempo fa, quando le sim costavano un bel po’, non era raro vendere, a metà presso o anche a meno, sim che non si utilizzavano. Risultava quindi necessario cambiare l’intestatario della sim, altrimenti per esempio, in caso di problemi, il call center non forniva assistenza a una persona diversa dal titolare delal scheda.

Anche oggi può capitare, per una serie di ragioni, di dover modificare l’intestatario di una scheda sim card. Come fare? Ci sono due metodi per avviare la procedura: compilare un apposito modulo e spedirlo tramite raccomandata A/R, oppure recarsi presso un centro Wind. Vediamo i dettagli di entrambe le soluzioni.

1. Invio raccomandata

Scarica questo modulo pdf, compilalo e invialo insieme a una fotocopia del documento di identità e del codice fiscale, sia tuo che dell’attuale titolare della sim.

In caso di imprese e società, occorre allegare anche copia del certificato d’iscrizione alla CCIAA. Se non possiedi l’iscrizione alla CCIAA,  devi allegare copia del certificato di attribuzione della partita IVA emesso un tempo non superiore a 6 mesi, oppure dell’atto costitutivo della Società (quest’ultima devi allegarla in originale oppure in copia conforme)

Il modulo va inviato tramite raccomandata A/R a:

WIND Telecomunicazioni S.p.A
Casella Postale 14155
Ufficio Postale Milano 65
20152 Milano MI

2. Se non vuoi prenderti la briga di compilare e spedire moduli e documenti, puoi recarti presso un centro Wind: il subentro é infatti richiedibile anche presso i dealer. Inoltre, in questo caso, il tempo del passaggio si aggira attorno ai due giorni lavorativi (invece tramite raccomandata occorrono circa 15 giorni). Ti basterà quindi recarti presso un centro Wind con i tuoi documenti e la sim che desideri intestare a te.

Migliori offerte Adsl del momento