Come installare applicazioni .apk craccate gratis Android

Oltre ai programmi presenti sul marketplace, Android permette anche l’installazione di applicazioni e giochi .apk di terze parti sul proprio cellulare, ovvero applicazioni che non fanno parte del marketplace ma che sono esterne/reperite da altre fonti. Non tutte le applicazioni esterne sono per forza craccate, possono anche essere distribuite liberamente da sviluppatori che non vogliono entrare nel marketplace Android.

Per installare applicazioni .apk su Android bisogna prima di tutto abilitare il telefono all’installazione di applicazioni di terze parti. Per farlo premiamo il dito sull’icona Applicazioni dalla schermata di Home del telefono, dunque selezioniamo Impostazioni/Applicazioni. Nella pagina aperta mettiamo il segno di spunta alla voce Origini sconosciute (all’alert che si apre premiamo sul pulsante OK) per installare i nostri programmi .apk.

Adesso dobbiamo disporre del file .apk dell’app che vogliamo installare sul nostro computer. Incolliamo il file ad esempio sul desktop per sapere meglio dove è.

Ora colleghiamoci al marketplace di Android e scarichiamo/installiamo l’applicazione appInstaller. Che cosa fa questo programma? Esso rintraccia tutti i file .apk presenti sul telefono e ne permette l’installazione (nel nostro caso rintraccerà e installerà il nostro file .apk).

Terminata l’installazione di appInstaller, colleghiamo il nostro cellulare Android al computer via USB e premiamo sul device il pulsante Attiva archivio USB.

Apriamo (sul computer) la cartella relativa al cellulare e carichiamo il nostro file .apk nella cartella della memoria esterna del cellulare (nel nostro caso si chiama: ExternalSD).

Caricato il file, disattiviamo il collegamento USB premendo su Disattiva archiviazione USB sul dispositivo.

Ora siamo pronti per installare la nostra applicazione .apk craccata, gratis, o qualsiasi tipo sia. Sul cellulare, avviamo l’applicazione appInstaller prima installata, nell’interfaccia che si apre, entriamo nella cartella in cui abbiamo caricato il nostro file, selezioniamolo e installiamolo.

Ricordiamo sempre che installare applicazioni craccate è illegale e Settimocell non incita nessuno a tale pratica. Il file utilizzato nell’esempio è gratuito e scaricabile dal market Android ufficiale. Questo articolo è di solo fine informativo e non didattico.


Articolo pubblicato in Settimocell » Guide » Guide Android

Commenti