Postemobile passa a Wind, sostituzione sim gratis

“Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa che perde, ma non sa che trova” recita un famoso detto. E delle volte la nuova strada é anche migliore di quella vecchia: lo sa bene Postemobile, che finalmente, dopo mesi in cui si rincorrono voci di corridoio, passa a Wind abbandonando quindi Vodafone, su cui finora si appoggiava.

Un cambio in favore di una più economica Wind e per il quale i clienti attendono quindi tariffe ancora più vantaggiose e convenienti. Ma intanto: come funzionerà questo cambiamento? La sim e il numero di telefono, durante il passaggio da Vodafone a Wind, rimane lo stesso? Come fare la sostituzione della sim?

Nei prossimi giorni quindi e nel seguire dei prossimi mesi (ovviamente la procedura non si può fare per tutti in pochi giorni, visto che si parla di circa 3 milioni di clienti), gli utenti Poste Mobile saranno contattati per fare il cambio sim. La sostituzione della scheda è gratis. I nuovi clienti invece, che da questo momento comprano una nuova sim, sia con un nuovo numero che con portabilità, avranno sin da subito un numero Postemobile che si appoggia alla rete Wind e non più Vodafone.

Il cambio di sim, sta a sottolineare un grande rinnovo per PosteMobile: non sarà più un normale operatore mobile virtuale ma un Full Mvno, un gestore mobile virtuale completo che gestisce direttamente le proprie sim e ha maggiori margini di manovra (potrà proporre anche tariffe più aggressive). Da Wind quindi prende solo il servizio di rete.

In questo modo Wind, acchiappa il principale operatore mobile virtuale. Vodafone da parte sua sta studiando delle mosse per andare al contrattacco: come si può leggere in alcuni forum, sembra che stia già chiamando i clienti Postemobile per acquisirli, comunicando delle offerte ad hoc.

Migliori offerte Adsl del momento