Come aggiornare Samsung Galaxy S Advance

Il successo del Samsung Galaxy S Advance risiede nel prezzo, accessibile a tutti e nella scheda tecnica completa e accattivante. La casa madre poi, presta particolare attenzione agli aggiornamenti e chi acquista un prodotto, lo fa con la certezza che appena possibile, Samsung metterà a disposizione la versione di Android più aggiornata.

Come aggiornare Samsung Galaxy S Advance e avere la versione più recente di Android? Jelly Bean, KitKat: gli aggiornamenti del robottino verde sanno di zucchero e apportano sempre migliorie e nuove funzionalità al sistema. Di seguito una guida dettagliata per procedere ad aggiornare il proprio Samsung Galaxy S Advance.

Aggiornamento con Kies

Occorrente: pc con connessione ad internet e cavetto USB presente nella confezione di vendita.

1. Se ancora non lo hai installato sul tuo pc, scarica e installa Kies, il software di gestione creato appositamente da Samsung, che ti permetterà di scaricare l’aggiornamento (da qui scarica Kies). Kies é compatibile con Windows XP, Vista e 7.

2. Dopo averlo installato sul pc, lancialo e collega il tuo smartphone al computer tramite il cavetto USB. Appena collegato il cellulare al pc, Kies ti avviserà che c’è un aggiornamento di firmware.

3. Cliccando sul pulsante “Aggiorna”, il processo di aggiornamento partirà da solo. Potrebbero esserti richieste delle password, per il wifi o per la posta. Non scollegare mai il cellulare dal pc durante il processo di upgrade: scollegalo solo quando il processo é terminato e ti dirà che puoi scollegare il device.

Con l’aggiornamento del telefono non perderai i dati salvati, ad ogni modo, per evitare qualsiasi inconveniente, é sempre meglio fare un backup dei dati prima di procedere con l’update.

Hai collegato il tuo smartphone al pc, hai avviato Kies ma non é indicata la presenza di alcun aggiornamento di Android? Se il tuo cellulare é brandizzato (Tim, Vodafone, etc.), o se è il modello con processore NFC, potresti ricevere l’aggiornamento più tardi (entro un mese circa). Di solito infatti, i primi dispositivi a ricevere gli aggiornamenti sono quelli senza marchio, no brand.

Migliori offerte Adsl del momento