Bip Mobile chiusura imminente dell’azienda

Tutto é iniziato proprio a ridosso di Capodanno 2014: chi era in possesso di una sim Bip Mobile, all’improvviso si é ritrovato con la sim non funzionante. È seguito presto un comunicato stampa di Telogic, la società fornitrice di Bip (quella che in sostanza permette a Bip di erogare i propri servizi), nel quale sottolineava di essere stata costretta a interrompere i servizi alla compagnia poichè questa, nonostante i ripetuti solleciti, non onorava più i pagamenti.

In un successivo comunicato stampa di Bip, la compagnia si scusava con gli utenti finali per il disservizio, promettendo che la situazione sarebbe stata ripristinata al più presto. Ad oggi la situazione non é cambiata: le sim Bip sono ancora inattive e la società ha appena rilasciato dichiarazioni dai toni molto più forti.

Bip Mobile si é dilungata di molto in questo comunicato. Per chi avesse tempo, é possibile leggerlo qui. In sostanza, la compagnia, ha voluto rispondere al comunicato di Telogic dei giorni scorsi: Bip sostiene che la colpa del blackout sia da attribuirsi a Telogic, la quale ha improvvisamente disattivato i servizi per i 220.000 clienti Bip, senza cercare un accordo con la compagnia. Ha inoltre accusato la società di comportamento “subdolo ed incontrollabile” che, insieme a H3G, ha praticato a Bip prezzi di vendita più alti di quanto dovuto e di aver costretto quindi la compagnia a vendere sottocosto, generando le forti perdite.

Non si sono fatte attendere le risposte sia di Telogic che di Tre: la prima ha attribuito al comunicato di Bip dichiarazioni “deliranti e diffamatorie” a cui verrà risposto nelle opportune sedi. Anche H3G ha voluto precisare che quanto comunicato da Bip, “é destituito da ogni fondamento” e si riserva di agire nelle opportune sedi.

In conclusione, per Bip, le cose sono messe peggio di quanto di pensasse: la chiusura sembra imminente.

Migliori offerte Adsl del momento