Cosa serve per passare a Tim

Abbiamo una scheda sim Wind, Vodafone, Tre, Fastweb e vogliamo fare richiesta di passaggio a Tim? Cosa serve per passare a Tim e come funziona? Per passare a Tim occorre:

– un documento di identità valido (carta di identità, patente, passaporto, in corso di validità),
– codice fiscale o tessera sanitaria,
– la sim da passare a Tim.

Ora che sappiamo cosa ci serve, vediamo come si fa la richiesta di passaggio a Tim.

Richiesta di portabilità presso un centro Tim: basta recarsi presso un centro autorizzato Tim, con i documenti di cui sopra e il negoziante si occuperà di inoltrare la richiesta di portabilità. Ci sarà consegnata una nuova sim, con un numero provvisorio ed entro qualche giorno (al massimo una settimana), il nostro numero passerà su quella scheda. Saremo quindi passati a Tim senza cambiare numero di telefono. Il costo della portabilità in questo caso é di 10 euro.

Richiesta di portabilità on line: basta collegarsi al sito internet Tim, registrarsi e procedere con l’acquisto on line di una nuova sim, La procedura é semplice e guidata. Si può pagare con carta di credito (no prepagate), il costo della portabilità è pari a 5 euro. Ricordiamo di tenere sotto mano la sim da passare a Tim e i documenti. La sim ci sarà consegnata a casa tramite corriere, a cui dovremo consegnare la fotocopia fronte retro dei documenti di identità.

Richiesta di portabilità tramite telefono: é la procedura più semplice. Basta inserire il nostro numero di cellulare su questo form e saremo immediatamente contattati da un gentilissimo operatore telefonico, che si occuperà di tutto. Ci chiederà gli estremi della sim e dei nostri documenti. La sim ci sarà spedita a casa, sempre tramite corriere, a cui dovremo consegnare la fotocopia dei documenti e 5 euro in contrassegno per il costo della sim. Sulla scheda troveremo 5 euro di traffico, quindi alla fine il passaggio é gratis.

La portabilità va a buon fine entro pochi giorni, al massimo entro una settimana.

Migliori offerte Adsl del momento