Come resettare Android

Se il tuo cellulare è diventato lento oppure ha dei problemi con le applicazioni che fanno i capricci, la prima cosa che puoi fare è resettare Android. Cioè riportare il tuo telefonino alle impostazioni di fabbrica, alle impostazioni con cui lo hai trovato appena comprato nella scatola. Nuovo e funzionante al 100%.

Ecco come devi fare. Entra nel menù delle Impostazioni di Android e seleziona la voce Privacy. Nella schermata aperta tocca con il dito Ripristino dati di fabbrica e successivamente conferma l’operazione premendo il bottone Ripristina telefono. A questo punto aspetta che il tuo cellulare effettui tutte le operazioni di reset necessarie, se hai molta memoria occupata ci vorranno molti minuti.

A operazione terminata avrai il tuo telefonino Android come nuovo, ma senza più alcun dato. Dovrai nuovamente configurarlo con il tuo account Google e dovrai installare nuovamente tutte le applicazioni che ti servono. Ovviamente dovrai ricaricare anche tutti i tuoi contenuti multimediali tra cui foto e video.

Per questa ultima operazione ci sono due operazioni salva tempo: la prima consiste nel spostare tutti i tuoi contenuti multimediali sulla scheda SD (se il tuo cellulare Android la supporta) e non selezionarla nella schermata di reset vista prima (quella in cui devi premere il pulsante Ripristina telefono); la seconda consiste nell’utilizzare una applicazione di backup per salvare i dati che ti servono e spostarli sul computer via usb (nel caso il cellulare non supportasse schede SD).

Migliori offerte Adsl del momento