Subentro contratto Telecom per decesso coniuge

In caso di morte del coniuge, il marito o la moglie possono subentrare al contratto Telecom. In questo modo non sarà necessario chiudere/disattivare la linea telefonica dell’intestatario deceduto; quindi rimarrà lo stesso numero di telefono, le stesse offerte e opzioni attive. Come fare richiesta di subentro in caso di morte dell’intestatario della linea Telecom Italia?

Il servizio di subentro consente di cambiare l’intestatario della linea telefonica (servizio voce e/o ADSL), per cui la linea rimarrà la stessa, ma cambierà soltanto il titolare. A quest’ultimo saranno quindi intestate le nuove bollette Telecom. Il subentrante si assume ogni onere contrattuale del precedente intestatario.

Subentro contratto Telecom per decesso coniuge: come fare

Il subentro familiare può essere richiesto:

– telefonando gratuitamente il Servizio Clienti 187 che effettuerà un Verbal Ordering (un contratto tramite registrazione della voce con nostra dichiarazione di voler subentrare)
– inviando una lettera con richiesta di subentro al seguente indirizzo: Telecom Italia Spa – servizio clienti residenziali – casella postale 211 – 14100 Asti; oppure via fax al numero verde di fax 800000187. Alla lettera o al fax, occorre allegare i seguenti documenti: autocertificazione di dichiarazione decesso del coniuge, nostra fotocopia di documento di identità e codice fiscale, recapito telefonico per eventuali comunicazioni.

Costo: il subentro familiare é gratis.

Migliori offerte Adsl del momento