Uso del cellulare e vertigini

C’é qualche correlazione tra uso del cellulare e vertigini? L’uso del telefonino é stato non di rado assimilato, ipoteticamente, a dei rischi per la salute. Rischi che però sono stati puntualmente smentiti: usare il telefonino in maniera ragionevole ed oculata é il metodo migliore per arginare tutti i pericoli, semmai ce ne fossero.

Nel tempo sono state considerate le relazioni tra uso del cellulare e numerose patologie, ma gli esiti sono stati sempre negativi. Secondo una ricerca condotta da alcuni studiosi si Copenhagen sembra che l’unica conseguenza di rilievo (solo con uso prolungato del telefonino) sarebbe l’aumento del 20% nella frequenza di emicrania e di vertigini.

Secondo lo studio, pubblicato su PlosOne, mentre siamo al telefono l’antenna emette, campi elettromagnetici che possono penetrare di 4-6 centimetri nel cervello. Per cui, secondo l’epidemiologo Joachim Schuz (Danimarca), in futuro sarà necessario analizzare i rischi di altre malattie del sistema nervoso centrale, oltre ai tumori di cui si parla sempre più spesso.

Alzheimer, forme di demenza, epilessia e morbo di Parkinson, sclerosi, emicrania e vertigini: occorrerà quindi analizzare e capire, se esiste, una relazione. Al momento l’unico dato, non clamoroso ma statisticamente significativo, rileva che un uso smisurato del cellulare si traduce in un 10/20% di possibilità in più di sviluppare emicrania e vertigini.

In attesa di ulteriori studi quindi non ci resta altro da fare che usare, come sempre, il buon senso: utilizzare il cellulare solo se necessario e in modo ragionevole, in questo modo i rischi si riducono notevolmente.

Migliori offerte Adsl del momento