iPhone 5 critiche e polemiche

Ormai Apple sarà abituata: ogni volta che viene annunciato un nuovo iPhone piovono da una parte i complimenti e dall’altra critiche e polemiche. Chi é un grande estimatore della Melamorsa e mai si farebbe comprare da un Android nè tanto meno da un Windows Phone, e chi invece, della Apple ha diffidato fin dagli inizi.

Non possiamo infatti dimenticare che il promo iPhone mancava di bluetooth e di connettività 3G, quando queste due funzionalità erano già un must per tutti i telefonini di fascia alta. Proprio l’assenza del bluetooth fu fonte di aspre critiche da parte degli utenti. Il successo del melafonino fu comunque inarrestabile.

Sono passati tanti anni ormai e il bluetooth è stato finalmente aggiunto (dopo una lunga attesa!) e siamo giunti alla volta della quinta generazione del dispositivo Apple: anche stavolta l’iPhone 5, come i suoi predecessori, è stato protagonista di critiche piuttosto aspre. soprattutto da parte di un personaggio pubblico tra l’altro molto vicino a Steve Jobs.

Stiamo parlando di Steve Wozniak, il quale ha sottolineato spesso di non aver gradito molto la scelta di Apple di puntare su un iPhone dalla diagonale di 4 pollici, tra l’altro senza dare agli utenti la possibilità di alternative. L’informatico statunitense é arrivato al punto di definire “arrogante” la politica di Apple, dovuta più all’esigenza di Apple di emulare la concorrenza piuttosto che commercializzare un dispositivo davvero maneggevole e con un veloce scorrimento delle dita sullo schermo, comunque più grande.

Migliori offerte Adsl del momento